Carocci editore - Il curricolo nella scuola dell’infanzia

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Il curricolo nella scuola dell’infanzia

Giuliano Franceschini, Paolo Borin

Il curricolo nella scuola dell’infanzia

Prospettive di ricerca e modelli operativi

Edizione: 2014

Collana: Studi Superiori (927)

ISBN: 9788843071241

  • Pagine: 176
  • Prezzo:17,00 14,45
  • Acquista

In breve

Le bambine e i bambini d’oggi alla soglia del terzo anno di vita si presentano come soggetti in larga misura già formati, nell’ambito cognitivo e in quello emotivo, dall’esposizione precoce e intensa ai prodotti dell’industria culturale e dei consumi di massa, che li indirizzano verso atteggiamenti e abitudini mentali caratterizzati da conformismo, individualismo, narcisismo. Attraverso il recupero e il riadattamento dei dispositivi didattici tipici della pedagogia progressista (il gioco, i canti, l’animazione, la lettura, l’osservazione) la scuola dell’infanzia si configura come una possibilità di formazione diversa. Nel volume si propone di costruire curricoli evolutivi fondati sull’organizzazione condivisa tra bambini, insegnanti e genitori di tempi, spazi e attività didattiche.

Indice

Introduzione. Costruire curricoli evolutivi

1. Partire dalla ricerca

La ricerca teorica/La ricerca storica/La ricerca sperimentale e operativa/La ricerca internazionale sull’educazione prescolastica: due contributi recenti

2. Finalità della scuola dell’infanzia dalla modernità ai giorni nostri

La scoperta dell’infanzia e la nascita della pedagogia e della didattica per l’infanzia/La liberazione dell’infanzia: i diritti internazionali dei bambini/La scomparsa dell’infanzia: il bambino contemporaneo tra consumismo e conflitti planetari/Il ruolo della scuola dell’infanzia nello scenario contemporaneo/L’esperienza italiana: un caso paradigmatico

3. Il curricolo

Il curricolo come dispositivo formativo evolutivo/La costruzione del curricolo: tempi, spazi, relazioni

4. Prospettive metodologiche

La complessità dell’educare: una questione di relazioni/Il tempo: uno spazio adeguato, per crescere/L’immaginario: il fiabesco e la forza educativa della fiaba/Il gioco: per conoscere il mondo, gli altri e sé stessi/Il corpo: l’esplorazione, il fare, il conoscersi/Il canto: un’emozione dal carattere collettivo/L’ambiente: la sua preparazione e il suo ruolo

Riferimenti bibliografici