Carocci editore - Filosofia del cinema

Password dimenticata?

Registrazione

Filosofia del cinema

Daniela Angelucci

Filosofia del cinema

Edizione: 2013

Collana: Quality paperbacks (421)

ISBN: 9788843070008

  • Pagine: 184
  • Prezzo:15,00 14,25
  • Acquista

In breve

Regno delle ombre, dei fantasmi, dei desideri, impronta digitale della realtà, legione straniera dell’intelligenza, occhio meccanico, arte balbuziente e, naturalmente, invenzione senza futuro. Infiniti i modi in cui il cinema è stato definito, infinite le riflessioni provocate dal carattere complesso e ibrido di un’arte che – questa la tesi del libro – è la più filosofica tra tutte. A partire da tale prospettiva viene ripercorsa la storia delle teorie, condensata attorno a quattro elementi: l’analogia tra meccanismo cinematografico e funzionamento del pensiero; la partecipazione del cinema al mondo dell’immaginario; la sua intimità con il reale e, infine, il rapporto tra visibile e narrativo.

Indice

Premessa

1. Pensiero

«Chiediamo di poter entrare!»

Il cinematografo interiore

Un’estetica della violenza

Una coppia di fatto e di diritto

2. Immaginario

Un altro mondo

«Sì, lo so, ma comunque…»: psicoanalisi e doppia credenza

Lo specchio e lo sguardo

La spettatrice allo specchio

Rêve e rêverie

«Della stessa forma di cui son fatti i sogni»

Simulacri e potenza del falso

3. Reale

Un’impronta digitale dell’universo

Alleati e biciclette

Il paradosso del pedinamento

Ancora in Italia, tra arte e realtà

Tecnica e modernità

La redenzione della materia

Il digitale: la svolta

Il digitale: la continuità

4. Visione e racconto

Fotogenia e pensiero visivo

Fisionomia e senso ottuso

Arte visiva. Oppure no?

Montaggio e narrazione

L’immagine orientata

Vita e morte

Immagine ottica pura e favola contrastata

Note

Bibliografia

Indice dei film

Indice dei nomi