Carocci editore - La terra degli uomini

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
La terra degli uomini

Anna Rapetti

La terra degli uomini

Campagne dell’Italia medievale

Edizione: 2013

Collana: Studi Storici Carocci (192)

ISBN: 9788843067749

  • Pagine: 240
  • Prezzo:25,00 21,25
  • Acquista

In breve

La terra degli uomini evocata nel titolo non è soltanto l’ambiente naturale più o meno antropizzato nel corso del tempo, né le campagne medievali rappresentano qui il mero fondale di vicende storiche che si ritiene si svolgessero altrove. La terra degli uomini rappresenta piuttosto il legame, forte e specifico, che si creava tra gli uomini, le singole comunità, e la terra da cui dovevano ricavare di che vivere. Un’impresa non facile. Vivere della terra richiedeva costante applicazione e, se possibile, ingegno e, ancor meglio, un po’ di capitale. Era uno sforzo di appropriazione individuale e collettivo che, appunto, trasformava un territorio anonimo nella terra posseduta da quegli uomini, che si organizzavano in base a specifiche esigenze e aspettative, diverse di tempo in tempo. Era una terra plasmata a loro immagine e a immagine del loro modo di vivere.

Indice

Introduzione

1. Bella Italia: un caleidoscopio di mondi

Paesaggi agrari d’Italia e d’Europa/Paesaggi agrari, insediamenti e abbandoni/Le aree dell’accentramento/Un caso particolare: l’insediamento cistercense/Fenomeni di dispersione/I paesaggi della specializzazione

2. La natura selvaggia: i boschi

I boschi di città e il loro uso/I boschi del desertum e il loro uso

3. Lombardia, pianure e città

La proprietà fondiaria nel Milanese tra ix e xii secolo/Nel Lodigiano all’inizio dell’età moderna

4. Piemonte, montagne e villaggi

Il territorio di Rocca de’ Baldi tra xi e xv secolo/Villafalletto dal Medioevo all’età moderna/Il catasto di Trinità

5. Uomini al lavoro: i monaci bianchi nelle campagne d’Europa

Il mito dell’economia cistercense/Uomini e strutture agrarie/La specializzazione produttiva/Grange e insediamento rurale/Gestione, conduzione, organizzazione dei patrimoni

Conclusioni

Fonti e bibliografia