Carocci editore - Il processing nella seconda lingua

Password dimenticata?

Registrazione

Il processing nella seconda lingua

Stefano Rastelli

Il processing nella seconda lingua

Teorie, dati sperimentali, didattica

Edizione: 2013

Collana: Biblioteca di testi e studi (867)

ISBN: 9788843066766

  • Pagine: 176
  • Prezzo:18,00 17,10
  • Acquista

In breve

Sapere la grammatica di una seconda lingua non è sufficiente per capirla e parlarla. Per usare la seconda lingua servono competenze linguistiche e anche non specificamente linguistiche. Il processing è il meccanismo cognitivo che armonizza queste abilità. Processare significa sapere isolare, riconoscere, classificare e raggruppare le parole – in poche centinaia di millisecondi – per comprendere le frasi. Il volume presenta le principali teorie del processing e uno studio sperimentale su studenti cinesi di italiano L2. Per un adulto imparare a processare la seconda lingua è questione di tempo e abitudine (come imparare a guidare l’auto a sinistra). Gli adulti compensano il naturale declino delle capacità di apprendimento linguistico ricorrendo a euristiche associative, probabilistiche e inferenziali.

Indice

Parte prima

Teorie

1. Il processing nella prima lingua

Definizione di processing/Un esempio di processing non linguistico/Il processing nella comprensione e nella produzione del linguaggio/Classificare e proiettare/Architetture di classificazione e architetture di proiezione/Esempi di proiezione ed esempi di classificazione/Il processing come capacità cognitiva/Algoritmi ed euristiche/Le euristiche universali dei modelli modulari: la gardenpath theory/Per riassumere: processing modulare e processing interattivo a confronto/Euristiche inerziali: il processing good-enough e la teoria last/Processing e grammatica universale: il “sistema della performance”/Il processing nella prospettiva semi-modulare sull’acquisizione del linguaggio/Processing e rappresentazioni/Ragioni del processing e ragioni della computazione sintattica/Principi del terzo tipo/Correlati neuroanatomici della distinzione tra processing e rappresentazioni/Processing ed entropia

2. Il processing nella seconda lingua

Cosa significa processare la seconda lingua/Imparare a processare la seconda lingua/Difficoltà di rappresentazione e difficoltà di processing/Disabituarsi a processare la seconda lingua: uno studio di eye-tracking su apprendenti cinesi/Chi dà istruzioni al processore bilingue?/Tipi di processing/Il processing ottimale/Processing non ottimale

Parte seconda

I dati e la didattica

3. Processing e memoria: uno studio di cross-modal picture priming su apprendenti cinesi di italiano L2 di Stefano Rastelli e Arianna Zuanazzi

Introduzione: scopo della ricerca/La struttura della memoria/La struttura bersaglio dell’esperimento: le dipendenze filler-gap/Cross-modal picture priming /Span di memoria/La memoria nella L1 e nella L2/L’esperimento/Discussione

4. Input processing theory: imparare a processare la seconda lingua di Alessandro Benati e Stefano Rastelli

Introduzione/La input processing theory /Idee fondamentali della input processing theory/Principi fondamentali e principi secondari del processing nella L2 secondo la input processing theory /Implicazioni per la didattica/Per una valutazione complessiva della input processing theory

Bibliografia