Carocci editore - Quasi scherzando

Password dimenticata?

Registrazione

Quasi scherzando

Gino Ruozzi

Quasi scherzando

Percorsi del Settecento letterario da Algarotti a Casanova

Edizione: 2012

Collana: Lingue e Letterature Carocci (148)

ISBN: 9788843066551

  • Pagine: 208
  • Prezzo:21,00 17,85
  • Acquista

In breve

Questo libro attraversa il Settecento in compagnia di alcune personalità letterarie di rilievo: Francesco Algarotti, Giacomo Casanova, Pietro e Alessandro Verri, Cesare Beccaria, Vittorio Alfieri, Saverio Bettinelli, Vincenzo Monti, letterati, viaggiatori, uomini di mondo e di spirito. Questi scrittori sono caratterizzati dall’apertura cosmopolita e dalla curiosità intraprendente con cui cercano di svecchiare la cultura italiana e di proiettarla nell’innovativa area dell’illuminismo continentale, da Londra a Parigi, da Berlino a Pietroburgo, in compagnia di intellettuali e principi europei: Newton, Voltaire, Federico il Grande. L’obiettivo comune è la conquista della felicità, pubblica e personale, in un inscindibile binomio di etica ed estetica che coinvolge scienza e politica, sentimenti e letteratura. Il Settecento è secolo di progressi compiuti senza enfasi, “quasi scherzando”.

Indice

Premessa

Milano, Parigi, Londra, Napoli: l’età dei Lumi

Forme in prosa di Francesco Algarotti

I pensieri «diversi» di Algarotti

Il piacere dello spirito. Aforismi del Settecento italiano

«Il ne faut pas nourrir les serpents». Fulminanti illuminazioni di un moralista libertino

Tempi e forme, realtà e invenzioni carcerarie di un grande fuggitore: la fuga dai Piombi e altre prigioni di Giacomo Casanova

Casanova e Alfieri antichi e moderni

La società dei letterati è repubblicana: la repubblica del (e nel) “Caffè”

Relazioni epigrammatiche: Monti e Bettinelli

Sulla scena del mondo: Algarotti, Casanova, Leopardi

Nota ai testi

Indice dei nomi