Password dimenticata?

Registrazione

Storia della Repubblica sociale italiana

Amedeo Osti Guerrazzi

Storia della Repubblica sociale italiana

Edizione: 2012

Collana: Quality paperbacks (383)

ISBN: 9788843065011

In breve

La Repubblica sociale italiana fu l’ultima avventura di Mussolini, ma anche uno Stato che, pur sotto l’asfissiante controllo tedesco, governò per quasi due anni buona parte del territorio nazionale. Tornati sulla scena per riscattare l’onore perduto agli occhi dei camerati germanici dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, i fascisti non riuscirono a coinvolgere gli italiani nel loro progetto e, dall’estate del 1944, scatenarono una “guerra ai civili” contro quello stesso popolo che avrebbero dovuto guidare e proteggere. Il libro racconta l’evoluzione del fascismo repubblicano nelle sue proposte politiche e nel suo progressivo avvicinamento al nazismo, giunto fino all’identificazione.

Indice

Introduzione
1. Dalla fine dell’Asse all’inizio della guerra civile
La crisi italiana del 1943  
Il 25 luglio
I quarantacinque giorni di Badoglio
Le conseguenze dell’armistizio
La liberazione di Mussolini
2. La creazione di uno Stato
L’Italia tagliata in due
La nascita della Repubblica di Mussolini
La “legittimità” della RSI, un problema storico
I fascismi locali
Scelte personali e ideologia
3. L’autunno del 1943
La costruzione dell’amministrazione centrale
La ricerca di una carta costituzionale
La Resistenza
Il fascismo e gli ebrei
4. Alla ricerca del consenso
Processi politici e politiche socializzatrici
La caccia ai coscritti  
I rapporti con “l’alleato occupante”
La lotta contro il nemico interno
5. L’ultimo anno
La caduta di Roma e la nascita delle Brigate nere
La Marcia contro la Vandea e la brutalizzazione della guerra
Il ritorno di Mussolini a Milano e l’inizio della fine
Dalla prefettura di Milano a piazzale Loreto
Epilogo. Il dopoguerra
Bibliografia
Indice dei nomi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna