Carocci editore - Polemiche letterarie

Password dimenticata?

Registrazione

Polemiche letterarie

Gilda Policastro

Polemiche letterarie

Dai Novissimi ai lit-blog

Edizione: 2012

Collana: Frecce (135)

ISBN: 9788843063468

In breve

La storia letteraria della seconda metà del Novecento italiano comincia nel 1961 con l’antologia I Novissimi, cui faranno seguito, a breve, la costituzione del Gruppo 63 e la nascita della neoavanguardia, animata, tra gli altri, da Edoardo Sanguineti e Nanni Balestrini. Fu un mutamento di idee, forme e linguaggi che investì la nostra letteratura in tutti gli ambiti, condizionandone a lungo il corso. Per ritrovare un’analoga vitalità polemica si dovranno attendere gli anni ottanta, con le accese discussioni sulla categoria di postmoderno, sulla dialettica tra canone e mobilità del presente, e sul mutamento dello statuto dell’intellettuale. Ma a mostrarsi decisivo è l’avvento della rete, entro la quale il dibattito letterario, sopito negli anni novanta e fino ai primi anni zero, riparte vigoroso, sebbene alla figura e alla funzione del critico si opponga ora un illusorio e livellante imperativo alla comunicazione e all’“accessibilità” dei testi. In realtà anche nelle pratiche e nei fenomeni della rete appare fortissimo il condizionamento del mercato: il vero soggetto dominante del panorama culturale contemporaneo.

Indice

Pólemos è padre di tutte le storie (letterarie): una pre­messa

1. Novissime forme (1961-1979)

Poesie per gli anni sessanta

Il pubblico della poesia: «performance, happening, movimento»

1963-1966: il triennio d’oro del romanzo sperimentale

Capriccio italiano e l’onirismo archetipico del romanzo

Hilarotragoedia e la diffrazione della trama

Il serpente e l’estremo paradosso del romanzesco

Tristano e la reticenza della probabilità

L’Anonimo Lombardo, o del neo-divagare

2. Dal postmoderno alla crisi (1980-1993)

Postmoderno, postmodernismo, postmodernità

Postmodernismo all’italiana

Ritorno alla realtà

Piccoli segnali di mutamenti in atto

Controspinte della tradizione che avanza: il canone

Le antologie di poesia

La critica tematica

La crisi della critica

3. La critica letteraria dal “fare” al “che fare” (1996-2009)

Il “che fare” del critico

Il mestiere più moderno del mondo

Critici-critici, scrittori-scrittori

Il caso Moresco

Il dibattito sull’intellettuale

Il critico nella rete

Il caso Saviano

Il circuito chiuso della comunicazione culturale

L’editoria negli anni zero

Bibliodiversità

Tentativi di soluzione

4. Le polemiche stanno a zero: libri e temi in questione nel primo passaggio di decade del nuovo millennio (2010- 2011)

Scrittori “a perdere”

Il business dell’esordiente

“Stalinisti” o “libertari”

L’inesperienza del trauma

Il dolore senza stile

In conclusione, “incauto omaggio”

Note

Indice dei nomi