Carocci editore - Rileggere la <i>Scienza della logica</i> di Hegel

Password dimenticata?

Registrazione

Rileggere la <i>Scienza della logica</i> di Hegel

Franco Chiereghin

Rileggere la Scienza della logica di Hegel

Ricorsività, retroazioni, ologrammi

Edizione: 2012

Collana: Biblioteca di testi e studi (705)

ISBN: 9788843063130

  • Pagine: 176
  • Prezzo:18,00 17,10
  • Acquista

In breve

Le parole che compaiono nel sottotitolo del frontespizio di questo volume – ricorsività, retroazioni, ologrammi – appartengono al linguaggio dei sistemi complessi. Esse esemplificano l’esperimento che qui si è voluto tentare: vedere fino a che punto il linguaggio della complessità possa sviluppare nei confronti di un’opera filosofica, qual è la Scienza della logica di Hegel, un potere esplicativo analogo a quello manifestato nella vasta gamma di ambiti disciplinari entro cui esso è sorto, si è sviluppato e diffuso. Uno dei principali intenti di Hegel è di dispiegare davanti al nostro sguardo l’architettura del logos nel suo carattere "generativo", dalle determinazioni più semplici fino alle più complesse, entrando nei più delicati dettagli della trama di processi che lega ogni momento logico al tutto, in una rete di globale connettività. Se il tentativo qui intrapreso risulterà plausibile, potrà contribuire a onorare il bicentenario dell’inizio della pubblicazione della Scienza della logica (1812), mostrando come il pensiero di Hegel sia in grado di portare un contributo essenziale alla precisazione e al rafforzamento del quadro teorico della complessità.

Indice

Introduzione
1. La Scienza della logica come logica generativa
La Scienza della logica in rapporto alla metafisica e alla logica della tradizione/L’idea di sistema in Kant/L’idea di sistema in Hegel: continuità e rottura rispetto alla tradizione/Il ruolo del soggetto nell’organizzazione del sistema/Le forme logiche come "processi"/La ricorsività dell’organizzazione della logica e il suo antecedente aristotelico/Il contenuto della Scienza della logica in quanto "scienza"/La "verità" della Scienza della logica/Carattere multiprospettico e reticolare dell’organizzazione logica
2. La logica come sistema della ragion pura
Unitarietà, connettività globale e totalità quali caratteri del "sistema"/La funzione dell’autoriferimento/L’efficacia euristica dell’autoriferimento tra “cattiva" e “vera infinità"/L’autoriferimento nella “differenza"/Il cammino del pensiero tra stagnazione e autodistruzione/Ancora un esempio di autoriferimento: l’idea assoluta/Le regole dell’organizzazione sistematica
3. Organizzazione e auto-organizzazione nella Scienza della logica
Organizzazione/Struttura del sistema e funzione della sua organizzazione/La ricorsività quale principio dell’organizzazione/Dall’organizzazione all’auto-organizzazione/La definizione e la sua insufficienza rispetto al concetto/Un esempio di concetto concretamente esistente/Il duplice aspetto della ricorsività del concetto/La riforma lessicale imposta dalla capacità formatrice del concetto/Il carattere a-spaziale e a-temporale della processualità del logos/Pensiero e linguaggio/Splendore e miseria dei nomi/La soppressione del significato/La parola del pensiero/Linguaggio naturale e proposizione speculativa
4. L’auto-organizzazione come espressione delle dinamiche del pensiero
Un esempio riassuntivo delle dinamiche di auto-organizzazione/Il processo logico dal lato della “verità"/Il processo dello “sviluppo”/Unificazione dei processi della “verità” e dello “sviluppo"/Il ritorno dell’essenza all’immediatezza dell’essere/Dalla necessità dell’essenza alla libertà del concetto/Forme di attuazione della libertà del concetto
5. Alcune verifiche testuali: l’internarsi dell’essere nell’essenza
Le dinamiche della connettività globale del pensiero: corrispondenze, inclusioni, circoli autofondanti /Inclusione delle determinazioni dell’essere nelle essenzialità della riflessione/Gli antecedenti del “positivo"/Gli antecedenti del “negativo"/Gli antecedenti dell’“esistenza"/Ulteriori esempi
6. L’internarsi dell’essere e dell’essenza nel concetto
La “potenza creatrice" del concetto nei confronti dell’essere e dell’essenza/Universalità, particolarità, individualità del concetto e i loro antecedenti nell’essere e nell’essenza/La ripresa delle determinazioni dell’essere e dell’essenza nel giudizio e nel sillogismo/Discontinuità della logica del concetto rispetto alla logica oggettiva/L’essere dell’inizio e della fine/Il principio ologrammatico/Il carattere ologrammatico della Scienza della logica
Conclusione
Appendice
Indice dei nomi