Carocci editore - Da Dante alle lingue del Web

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Da Dante alle lingue del Web

Claudio Marazzini

Da Dante alle lingue del Web

Otto secoli di dibattiti sull’italiano. Nuova edizione

Edizione: 2013

Ristampa: 3^, 2019

Collana: Studi Superiori (902)

ISBN: 9788843061730

  • Pagine: 336
  • Prezzo:25,50 21,68
  • Acquista

In breve

Le discussioni sulla questione della lingua italiana hanno dato vita a un dibattito culturale che ha investito la letteratura, le teorie estetiche, l’identità stessa della classe dirigente e della nazione. Il libro, riconosciuto da anni come un manuale classico sull’argomento, racconta in forma chiara e avvincente il dibattito durato secoli, dal Medioevo alla codificazione grammaticale del Rinascimento, alla battaglia pro e contro la Crusca e la fiorentinità, all’emergere della questione sociale dopo l’unità politica del 1861, all’italiano del neocapitalismo e all’anglomania di oggi. La nuova edizione, aggiornata fin dal titolo, introduce ai problemi del terzo millennio, affrontando la crisi della lingua italiana nell’epoca della globalizzazione e valorizzando gli elementi di forza di quest’antico e straordinario idioma, principale motivo di legame tra regioni che ancora portano il segno della frammentata geopolitica preunitaria.

Indice

Premessa

1. Che cos’è la “questione della lingua”

2. Quando cominciò la “questione della lingua”

3. La teoria dantesca del volgare illustre

4. Discussioni degli umanisti

5. Il problema del latino e la teoria dell’imitazione

6. Le Prose della volgar lingua di Bembo

7. La teoria cortigiana

8. Trissino e la riscoperta del De vulgari eloquentia

9. Un tentativo di riforma della grafia

10. Reazioni alle teorie di Trissino e di Bembo

11. Teorie storico-linguistiche nel Rinascimento

La formazione del volgare e le invasioni barbariche

La supposta eredità etrusca nel toscano

Una gara per rivendicare la “barbarie”

La teoria “socio-linguistica” di Castelvetro

Celso Cittadini e lo studio delle epigrafi

12. Il problema del “primato” fiorentino

L’Ercolano di Benedetto Varchi

Lionardo Salviati e i fondamenti del purismo

Il “dominio” fiorentino della lingua

La Crusca e il suo Vocabolario

Le osservazioni critiche al Vocabolario della Crusca

La fortunata grammatica toscana di Benedetto Buommattei

Carlo Dati e l’“obbligo” di ben parlare la propria lingua

Lingua fiorentina, lingua toscana e lingua senese

13. L’interesse per il “parlato”

14. La Chiesa e la “questione della lingua”

15. Concezioni storico-linguistiche del Settecento

La riscoperta di Dante nel Settecento: il pensiero di Gravina

Giambattista Vico e la teoria poetica della lingua

La filologia del Settecento e le ricerche storico-linguistiche: Fontanini, Muratori, Maffei

Le origini italiche

Il paleocomparativismo di Denina

16. Il confronto con il francese

La polemica Orsi-Bouhours

La teorizzazione del “primato” della lingua d’oltralpe

L’“ordine naturale” e il “genio” delle lingue

Odio e ammirazione per il francese: la difesa dell’italiano di Galeani Napione

17. Antidogmatismo e “filosofia delle lingue”

Posizioni estreme: la polemica illuminista contro il conservatorismo filofiorentino

La modernità di vedute del Saggio sulla filosofia delle lingue di Cesarotti

La proposta del “Consiglio nazionale” della lingua

Lingua primitiva e significato delle “radici”

18. Ritorno alla tradizione e tentativi di rinnovamento (puristi, classicisti e romantici)

Il francese lingua “nemica”

Il purismo

Classicismo e purismo

Valenze politiche del purismo

La battaglia contro il purismo: la Proposta di Monti

La teoria storica di Perticari, la questione dei poeti siciliani e il ricupero del De vulgari eloquentia dantesco

Il superamento della tesi storica di Perticari

La linguistica dei romantici

La scoperta e rivalutazione culturale dei dialetti

19. Lingua e nazione

Manzoni: dallo stile individuale alla lingua nazionale

Gli scritti linguistici inediti di Manzoni

“Questione romana” e “questione della lingua”

Contro Manzoni, con due luoghi comuni da correggere

Il Proemio di Ascoli all’“Archivio glottologico italiano”

Manzoniani e antimanzoniani nella scuola e nell’educazione popolare

Lingua e nazione: il problema delle minoranze

20. Dal Regno all’Impero

L’Italia unita: bilancio di un dibattito linguistico

Un problema per gli scrittori

Negazione della “lingua modello” nell’estetica di Croce

La lingua dell’Impero. L’italiano nell’epoca fascista

21. La seconda metà del Novecento. L’italiano nella Repubblica

Le premesse: il pensiero di Gramsci

Dai diritti delle minoranze alla società dell’integrazione

Anni sessanta e “miracolo economico”: le Nuove questioni linguistiche di Pasolini

La crescita della cultura linguistica

La scuola

22. Primo sguardo sul secondo millennio

L’inglese nella scuola

Italiano lingua selvaggia

Il correttore automatico

I nuovi semicolti

Magica formula della chiarezza

Politicamente (s)corretto

La morte dell’italiano?

Storia dell’euro

Il Consiglio superiore della lingua italiana e la grammatica a norma di legge

Autolesionismo linguistico

Note

Bibliografia

Indice dei nomi