Carocci editore - L'errore della razza

Password dimenticata?

Registrazione

L'errore della razza

Gianfranco Biondi, Olga Rickards

L'errore della razza

Avventure e sventure di un mito pericoloso

Edizione: 2011

Collana: Frecce (119)

ISBN: 9788843060924

  • Pagine: 200
  • Prezzo:18,50 17,58
  • Acquista

In breve

Il nostro vocabolario fa quotidianamente riferimento alla parola "razza". E non solo per trattare in modo corretto argomenti relativi agli altri animali, ma anche per parlare in termini inappropriati di noi uomini. In questo saggio viene ripercorsa la storia del concetto antropologico di razza umana e di quella che in alcuni casi è stata la sua prossimità con il razzismo. Con linguaggio piano e comprensibile anche a chi non ha una formazione scientifica, gli autori spiegano come alla luce della moderna antropologia molecolare il concetto di razza non possa essere applicato alla nostra specie, perché le differenze morfologiche che pure esistono tra le popolazioni sono di natura esclusivamente ambientale e quelle genetiche corrispondono alla loro distribuzione geografica, determinata dalle migrazioni seguite all’uscita di Homo sapiens dall’Africa circa 70.000 anni fa. Le classificazioni razziali non sono state altro, dunque, che un errore nel processo di spiegazione della variabilità biologica, base stessa della vita.

Indice

1. La costruzione della razza
Tutti diversi
Il mito divide l’umanità
Il razzismo ipoteca la razza
La necessità di classificare
La razza senza razze
L’origine unica o multipla delle razze
2. Dal creazionismo all’evoluzionismo
I tempi della vita
L’evoluzionismo si afferma
La genetica di popolazione
La popolazione biologica
Darwin e la razza
Darwin e la società
3. Razza e metodo scientifico
L’errore d’inizio
L’approccio morfologico
L’umanità divisa
Irrompe la razza
La razza e Darwin
La razza o popolazione genetica
4. Critica scientifica del concetto di razza umana
I dubbi
Tra caduta e ripresa
La medicina forense
La razza e il genoma umano
La razza e la psicologia
5. La demolizione scientifica della razza
L’avvento delle molecole
La fine del mito
Dalla razza alla variabilità individuale
Una nuova terminologia
Antologia del pensiero critico sul concetto di razza umana
6. Gli umani alle nostre spalle
Il cespuglio evolutivo umano
I primi ominini
Gli australopiteci e il keniantropo
I parantropi
Il genere Homo
L’origine della nostra specie
Il DNA antico
Il posto dei neandertaliani nella natura
Appendici documentarie
Il popolamento delle Americhe
Dichiarazione sulla razza e sul pregiudizio razziale della Conferenza generale dell’UNESCO nella sua ventesima sessione
Documento dell’American Association of Physical Anthropology sugli aspetti biologici della razza
La tassonomia
Esempi di classificazioni razziali
La classificazione di C. Linneo (Systema naturae, 1735-89)
La classificazione di J. F. Blumenbach (De generis humani varietate nativa, 1795)
Il sistema naturale di J. Deniker (Races of Man, 1931)
La classificazione di E. A. Hooton (Up from the Apes, 1941)
La classificazione di E. von Eickstedt (Rassenkunde
und Rassengeschichte der Menschheit, 1937) ?
La classificazione di R. Biasutti (Le razze e i popoli della Terra, 1941)
Un errore epistemologico in antropologia fisica: l’esistenza delle razze umane
Glossario
Riferimenti bibliografici