Carocci editore - L'inconscio

Password dimenticata?

Registrazione

L'inconscio

Alfredo Civita

L'inconscio

Edizione: 2011

Collana: Bussole (422)

ISBN: 9788843060139

  • Pagine: 128
  • Prezzo:12,00 10,20
  • Acquista

In breve

L’inconscio è un concetto scientifico? Quanti tipi ne esistono? Quale fu il ruolo di Freud? Che differenza c’è tra inconscio cognitivo e inconscio emotivo? Nel rispondere a queste domande, il testo descrive la storia di tale concetto attraverso un excursus che va dalla Repubblica di Platone, in cui viene adombrato addirittura il complesso di Edipo, a Leibniz e Hume, i quali delineano l’azione di processi psichici inconsci che organizzano la nostra esperienza, fino ad arrivare a Schopenhauer e Nietzsche, precursori dell’idea freudiana di inconscio psicoanalitico.

Indice

Introduzione
1. Inconscio cognitivo e inconscio emotivo
L’inconscio cognitivo/L’inconscio emotivo/Il concetto freudiano di pulsione/Osservazioni conclusive
2. L’inconscio prima di Freud
All’origine dell’idea di inconscio/Leibniz, Hume e l’inconscio cognitivo/Schopenhauer, Nietzsche e l’inconscio psicoanalitico
3. La concezione freudiana dell’inconscio
L’originalità della posizione freudiana sull’inconscio/Perché dobbiamo credere nell’inconscio/Che cosa significa conoscere l’inconscio/I contenuti dell’inconscio freudiano
4. L’inconscio psicoanalitico dopo Freud
Premessa/Klein: l’inconscio si popola/Winnicott: oggetto e spazio transizionale/Bion: rêverie e identificazione proiettiva
Bibliografia