Carocci editore - Verso una terra "antica e nuova"

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Verso una terra

Giulio Schiavoni, Guido Massino

Verso una terra "antica e nuova"

Culture del sionismo (1895-1948)

Edizione: 2011

Collana: Biblioteca di testi e studi (641)

ISBN: 9788843059379

  • Pagine: 320
  • Prezzo:32,00 27,20
  • Acquista

In breve

Sviluppatosi come risposta all’antisemitismo crescente della seconda metà dell’Ottocento e al processo di assimilazione degli ebrei nel mondo moderno, il sionismo ha segnato un passaggio decisivo della storia novecentesca. Esso costituisce un fenomeno antropologico, religioso ed estetico sorretto dalla singolare commistione di antico e nuovo (come lascia immaginare il titolo di un’opera del suo fondatore Theodor Herzl) e affonda le sue radici in un terreno culturale complesso, in cui il legame biblico, filtrato dall’humus determinante della cultura austro-tedesca, si proietta – nella sua fase iniziale – verso un’utopia in cui il sogno nazionale è anche vocazione cosmopolitica, idea di tolleranza, umanesimo, convivenza delle identità culturali, linguistiche e religiose. Il volume si propone di analizzare le matrici culturali e l’impatto che l’idea sionista ebbe nei primi decenni del Novecento sulla cultura europea, offrendo un’occasione di confronto su alcuni protagonisti e su alcuni momenti della storia di questa idea tra la fine dell’Ottocento e la fondazione dello Stato d’Israele, in riferimento soprattutto alla cultura austro-tedesca e alle ripercussioni che tale idea ha avuto sull’ebraismo italiano.

Indice

Presentazione
Fare storia. Il sionismo, una rivoluzione dell’identita di Georges Bensoussan
Theodor Herzl: la "questione ebraica", il Congresso di Basilea e la visione utopica dello Stato ebraico nel romanzo Altneuland di Julius H. Schoeps
« Eppure i muri sono caduti». Esperienze di frontiera degli ebrei assimilati nel dramma di Theodor Herzl Il nuovo ghetto di Péter Varga
Sabbatai Zewi canta. Note di Herzl sul falso messia di Roberta Ascarelli
Leon Kellner: un sionista fra la Vienna di Herzl e gli ebrei della Bucovina di Giulio Schiavoni
Figure ebraiche nella Vienna fin de siécle. Theodor Herzl scrittore di feuilletons filosofici di Vincenzo Pinto
Alle origini del sionismo politico: Max Nordau e la questione ebraica di Gabriella Pelloni
L’unica soluzione. Ideologia sionista e teatro di Brigitte Dalinger
Protocolli della legge. Kafka all’XI Congresso sionista di Guido Massino
Il sogno chiuso dentro l’ambra. La figura di Else Lasker-Schuler nel film Berlin-Jerusalem di Amos Gitai
di Eloisa Perone
La concezione del sionismo nella vita di Gershom Scholem di Klaus Davidowicz
«Non possiamo mai arrivare pienamente a casa». Gershom Scholem arriva in Eretz Israel di Claudia Sonino
Il sionismo fra Oriente e Occidente. Sul problema delle origini culturali dello Stato di Israele di Eveline Goodman-Thau
La patria ritrovata nella lirica delle madri fondatrici di Gabriella Steindler Moscati
Far fiorire il deserto. Il sogno di Ben Gurion, l’Istituto Blaustein a Sde Boker e la biotecnologia applicata al deserto di Aaron Fait
Il sionismo e la “Rassegna mensile di Israe"? di Anna Foa
L’Hechaluz in Italia dopo la Liberazione di Sergio I. Minerbi
Il viaggio a Gerusalemme e gli scrittori italiani: il caso Pasolini e il caso Montale di Alberto Cavaglion
Gli autori
Indice dei nomi