Carocci editore - La città nazionale

Password dimenticata?

Registrazione

La città nazionale

Cecilia Dau Novelli

La città nazionale

Roma capitale di una nuova élite (1870-1915)

Edizione: 2011

Collana: Studi Storici Carocci (165)

ISBN: 9788843055340

  • Pagine: 324
  • Prezzo:34,00 32,30
  • Acquista

In breve

La conquista di Roma capitale faceva parte integrante degli obiettivi del Risorgimento, sia nelle visioni di Mazzini, Cavour e Garibaldi, che nei programmi dei governi dello Stato liberale. Dopo l’antica Roma e la Roma dei Papi, l’Urbe aveva avuto anche due Repubbliche, che ne avevano consolidato l’idea di città rivoluzionaria e avevano così segnato l’immaginario collettivo della prima metà dell’Ottocento. È anche per questo che i Savoia, e i politici dell’unificazione, si innamorarono del mito della Città eterna: la "Terza Roma". Non perché guardassero alla città repubblicana, ma perché ne percepirono lucidamente il ruolo di centro, anche politico, della nazione: il progetto fu realizzato nella costruzione della città nazionale. Oltre il mito Roma è divenuta così città del popolo, di una nuova società che avrebbe segnato l’affermazione italiana.

Indice

Abbreviazioni
Introduzione
1. La "Terza Roma": dal mito alla realtà
Un cambiamento vorticoso/Un’élite nazionale /Nasce la classe media
2. I patrimoni, le famiglie, la beneficenza e la morte
Affari nella città eterna/La vita privata, il matrimonio e l’eredità/La beneficenza dei signori/Il protagonismo delle donne
3. Il rinnovamento delle istituzioni educative
L’istruzione dei ragazzi/L’educazione femminile/L’università
4. La condizione lavorativa
Una nuova società urbana/Alti burocrati e impiegati/Il ruolo dei professionisti/Imprenditori e commercianti
4. Cultura e vita di società
Nuovi organismi e istituzioni/Incontri aristocratici e politici
5. Dall’identità nazionalitaria a quella nazionalista
La formazione della società nazionale/La città nazionale
Indice dei nomi