Carocci editore - Guida all'italiano per stranieri

Password dimenticata?

Registrazione

Guida all'italiano per stranieri

Massimo Vedovelli

Guida all'italiano per stranieri

Dal Quadro comune europeo per le lingue alla Sfida salutare. Nuova edizione

Edizione: 2010

Ristampa: 8^, 2018

Collana: Manuali universitari (104)

ISBN: 9788843055173

  • Pagine: 280
  • Prezzo:25,00 23,75
  • Acquista

In breve

Negli ultimi anni la condizione dell’italiano come L2 è cambiata profondamente, arricchendosi di nuove potenzialità. Nuovi pubblici si sono avvicinati all’italiano, primi fra tutti gli immigrati stranieri, con nuovi bisogni e motivazioni di formazione. Anche fra i docenti è sempre più pressante l’esigenza di una più adeguata qualificazione. In questi processi ha un ruolo importante la politica linguistica delle istituzioni comunitarie. Il volume è destinato agli studenti dei corsi universitari e ai docenti italiani e stranieri di italiano L2. Si basa sull’analisi del Quadro comune europeo per le lingue (il Framework) e della Sfida salutare, gli ultimi grandi documenti di politica linguistica europea. Nella nuova edizione confronta le tematiche della programmazione didattica, della valutazione e certificazione delle competenze linguistico-comunicative con quanto proposto dalle indicazioni comunitarie e con le questioni scaturite nella scuola italiana dalla presenza dei figli degli immigrati stranieri.

Indice

Prefazione alla seconda edizione
Introduzione
Parte prima. Concetti
1. Il Framework – Quadro comune europeo per le lingue
Le funzioni generali del Framework – Quadro comune europeo per le lingue/Le origini e le fonti del Quadro comune/Funzioni e obiettivi generali del Quadro comune/La proposta del Quadro comune nel contesto di una politica culturale ed educativa/Un quadro teorico per la didattica delle lingue/Dalla linguistica acquisizionale alla didattica acquisizionale/In questo capitolo
2. Livelli di competenza e stadi di apprendimento nel Framework
Il continuum di apprendimento per la linguistica acquisizionale e la glottodidattica/Scale, livelli e valutazione della competenza nel Framework/I livelli del Quadro comune: caratteristiche generali/Livelli di competenza nella cils – Certi?cazione di italiano come lingua straniera/In questo capitolo
3. La centralità del testo nel Framework
Il ruolo del testo nelle due versioni del qcer/Testo autentico e testo non autentico/Dal testo autentico al testo nel Framework/Criteri di selezione dei testi a fini didattici/ Testi e mezzi-canali della comunicazione/La proposta del Framework sul testo e l’italiano L2/La svolta testuale nella linguistica educativa degli ultimi dieci anni/In questo capitolo
Parte seconda. Metodi
4. La comunicazione didattica: un approccio semiotico fra lingua e cultura
La comunicazione in contesto didattico e extradidattico/Il gruppo classe come universo di socialità e sistema di comunicazione/ Le strutture e le funzioni della comunicazione didattica/La gestione della variabilità nell’apprendimento-insegnamento: la fluttuazione per cause linguistiche/In questo capitolo
5. L’unità didattica-L’unità di lavoro
L’unità didattica come schema di senso dell’attività comunicativa nel gruppo classe/Una struttura di unità didattica centrata sul testo/In questo capitolo
6. Percorsi didattici: modelli di programmazione
Autonomia del docente e didattica di ricerca nell’italiano come L2/Percorsi didattici: pubblici, obiettivi, verifiche certificatorie/I bisogni comunicativi in italiano L2 del profilo "Adulto straniero immigrato in Italia"/I bisogni comunicativi in italiano L2 del profilo "Bambino di famiglia immigrata in Italia"/Bisogni di formazione linguistica dei migranti e livelli di certificazione delle competenze/I bisogni comunicativi in italiano L2 del profilo "Apprendere straniero nel proprio Paese: giovane e adulto"/I bisogni comunicativi in italiano L2 del profilo "Apprendere di origine italiana"/In questo capitolo
7. Strumenti per la programmazione degli interventi didattici
Funzione delle griglie di analisi dei materiali didattici/Strumenti per la programmazione dell’educazione linguistica/Griglie di analisi dei programmi e dei materiali didattici/In questo capitolo
8. La classe plurilingue: per una linguistica educativa in contesto migratorio
La classe plurilingue come banco di prova per la scuola e la linguistica educativa italiane/Le lingue degli altri nella classe plurilingue: alcuni esempi/Quale spazio linguistico italiano nella classe plurilingue, nella società plurilingue?/Una politica linguistica per la scuola e la società italiana plurilingue: dal Quadro comune europeo alla Sfida salutare/In questo capitolo
9. Gli strumenti di riferimento
Altri strumenti di riferimento/Associazioni di insegnanti e di studiosi, centri universitari, riviste/In questo capitolo
Bilbiografia.