Carocci editore - Teorie di architettura contemporanea

Password dimenticata?

Registrazione

Teorie di architettura contemporanea

Paola Gregory

Teorie di architettura contemporanea

Percorsi del postmodernismo

Edizione: 2010

Ristampa: 2^, 2012

Collana: Biblioteca di architettura, urbanistica e design (30)

ISBN: 9788843054251

  • Pagine: 264
  • Prezzo:21,10 20,05
  • Acquista

In breve

Il volume presenta il dibattito architettonico attuale attraverso quadri interpretativi che evidenziano dall’interno le motivazioni teorico-progettuali di alcuni dei protagonisti della cultura architettonica internazionale. Considerando le teorie non come sovrastrutture dell’architettura bensì come "modo di essere del progetto", il testo ripercorre alcuni momenti della riflessione disciplinare sviluppatasi a partire dalla seconda metà degli anni sessanta del Novecento e sottolinea la specificità di un pensiero che non può scindere la ricerca teorico-critica dal terreno nel quale essa si radica. Ciò non significa privilegiare un orientamento autonomo dell’architettura, ma al contrario comprendere come la sua costitutiva ed effettuale eteronomia (assunto dal quale il libro muove) si traduca, sul piano operativo, in un proficuo dialogo con le "cose" dell’architettura.

Indice

Prefazione
1. La condizione postmoderna
 “Je donne à mon ame tantost un visage, tantost un autre [...] toutes les contrarietez s’y trouvent"/Il postmodernismo nel pensiero di David Harvey, Fredric Jameson, Jean-François Lyotard, Gianni Vattimo/Percorsi del postmodernismo architettonico e nuovi paradigmi
2. Neostoricismi e mass-mediologia
Estetica e architettura nelle teorizzazioni di Ray Smith, Charles Jencks, Paolo Portoghesi/Robert Venturi. Il postmodernismo come eclettismo storicistico e cultura di massa/Aldo Rossi. L’architettura della città nella tematica della “città continua"/James Stirling. La "storicità dialettica" nella costruzione di paesaggi architettonici
3. L’evidenza fenomenologica dell’architettura
Il ritorno alle cose stesse: minimalismo e spazio fenomenologico/Álvaro Siza. Una questione di misura: superfici di spazio e luce per l’esperienza quotidiana/Steven Holl. La ricerca di una dimensione "primitiva" come visione poetica dello spazio
4. Il pensiero della "decostruzione"
Decostruzione-decostruzionismo-decostruttivismo: la dissoluzione del "segno" architettonico nel post-strutturalismo/Peter Eisenman. Dallo strutturalismo al post-strutturalismo: l’architettura come processo autoreferenziale/Bernard Tschumi. Disgiunzione e in-between come spazio dell’evento/Rem Koolhaas. Merveilles teorico-operative/Daniel Libeskind. Dal decostruzionismo al sublime: un’avventura tra architettura e vita
5. Informe e biomorfismi
La "piega" e le nuove metafore bio-logiche/Frank O. Gehry. La costruzione dell’informe: la spettacolarizzazione di una forma senza-forma/Ben van Berkel & Caroline Bos/UN Studio. Il progetto inclusivo: ibridazione e deep planning/Greg Lynn/Form. La forma animata e l’informe bio-tecnologico
6. L’ecologia dell’artificiale
Nuove materie = nuove nature. Opere natura(l)mente artificiali nell’era digitale: l’architettura come interfaccia/Renzo Piano. L’intelligenza leggera dell’architettura sostenibile/Toyo Ito. Dall’estetica dell’immateriale al New Real: la ricerca di un’architettura fra reale e virtuale
7. Il paradosso dell’apparenza
Indice dei nomi