Carocci editore - Integrazione internazionale e sviluppo interno

Password dimenticata?

Registrazione

Integrazione internazionale e sviluppo interno

Simone Selva

Integrazione internazionale e sviluppo interno

Stati Uniti e Italia nei programmi di riarmo del blocco altantico (1945-1955)

Edizione: 2009

Collana: Quaderni del Dipartimento di discipline storiche - Univ. Bologna (14)

ISBN: 9788843052530

  • Pagine: 384
  • Prezzo:39,70 37,72
  • Acquista

In breve

Sullo sfondo dei programmi di riarmo della NATO, il volume studia le relazioni tra Italia e usa lungo la stagione del centrismo, seguendo sia il tentativo americano di condizionare la progressiva crescita economica interna all’insegna della costruzione di un mercato di massa, sia il dibattito interno alle classi dirigenti italiane circa il modello di sviluppo nazionale e il processo di integrazione economica internazionale del paese. Attraverso il prisma delle commesse industriali assegnate all’industria aeronautica italiana, si ripercorre il panorama di negoziati tra Roma e Washington ricostruendo le trattative di cui sono protagoniste le tecnocrazie economiche italiane (dicasteri economici, Banca d’Italia, fiat e Confindustria). Il modello di mercato di massa e di consumi ancora da programmare e la fisionomia della modernizzazione industriale da costruire per alimentarlo, così come le condizioni strutturali dell’economia italiana, dalla stabilità monetaria alla bilancia dei pagamenti diventano sia terreno di prova del processo di integrazione economica del paese nella cornice europea che si intreccia ai tradizionali temi delle relazioni italo-americane di quegli anni (trattato di pace, problema di Trieste, anomalia comunista), sia temi cruciali del dibattito sul modello di sviluppo nazionale da intraprendere. Ne emerge un indirizzo di governo della crescita industriale italiana incentrato sui comparti a medio contenuto tecnologico della meccanica legati all’industria della difesa, imperniato su approvvigionamenti di beni di investimento sul mercato del dollaro ed esportazioni di beni finali sui mercati europei.

Indice

Introduzione. Processi, prodotti, valute: l’integrazione economica internazionale dell’Alleanza atlantica nella prima guerra fredda. Il caso italiano tra crescita interna ed equilibrio esterno
Tra integrazione negativa e modelli acquisitivi.
Problemi di metodo e struttura del lavoro.
1. I primi programmi di assistenza militare americana per l’Europa tra la nascita dell’Alleanza atlantica e la fine dell’ERP. Gli USA e gli aspetti economico-finanziari del riarmo europeo 1949-52
Tra difesa militare e cooperazione industriale. Le origini dei programmi di riarmo tra problemi di periodizzazione e questioni interpretative/Dollari e armi. Struttura e portata dell’assistenza militare americana all’estero nel secondo dopoguerra/Il dibattito sul primo MDAP tra stabilità dei mercati interni ed equilibrio dei mezzi di pagamento. Stati Uniti ed Europa di fronte ai nodi economici del riarmo/Le economie europee e la formulazione del primo MDAP: interpretazioni e scelte economiche dell’amministrazione Truman, 1950-51
2. Mercato europeo e sviluppo nazionale: la cooperazione atlantica per il riarmo e l’integrazione economica internazionale dell’Italia
Il riarmo come volano dello sviluppo: il dibattito sulla multi lateralizzazione degli aiuti tra finanze pubbliche nazionali, cooperazione economica europea e integrazione monetaria atlantica1950-52/Integrazione di processo, integrazione di prodotto, integrazione valutaria. La nascita delle commesse offshore/Struttura del mercato interno, equilibrio esterno e spesa pubblica. Nascita e sviluppo delle produzioni integrate nel caso italiano/Le Commesse offshore tra interscambio europeo e mercato atlantico. Il centrismo e l’integrazione economica internazionale dell’Italia/Conclusioni
3. Riarmo e ricostruzione: gli aiuti militari all’Italia nella prima
fase dell’Alleanza atlantica
Gli alleati e la ricostruzione delle Forze armate italiane prima del Patto atlantico: l’avvicendamento tra Gran Bretagna e Stati Uniti/Diplomazia bilaterale e cooperazione industriale. Il primo programma di aiuti militari all’Italia tra ripristino delle capacità produttive disponibili, politiche industriali labor intensivee tutela dell’equilibrio esterno,1949-5/Caratteristiche e limiti del programma di Additional Military Productions per l’industria bellica europea e per quella italiana: approvvigionamenti, stabilità monetaria ed equilibrio valutario/Fabbisogno industriale e interscambio commerciale. L’economia italiana nella congiuntura coreana/Congiuntura coreana e straordinarietà amministrativa: il ruolo dell’ARAR negli approvvigionamenti per le produzioni militari/Sicurezza e produttività: l’introduzione dei programmi di assistenza tecnica nell’industria di difesa/L’equilibrio interno dell’economia italiana nella congiuntura coreana: l’approvvigionamento di materie prime tra stabilità monetaria e prezzi
4. Tra stabilità interna ed equilibrio esterno. Salvataggio e sviluppo dell’industria aeronautica italiana dal MDAP alle OSP
Alle origini dell’espansione del mercato interno: la riattivazione del comparto aeronautico e la revisione del Trattato di Pace1950-51/La rinascita dell’industria aeronautica in Italia: riarmo e produttività/Stabilità di bilancio e difesa delle partite correnti nel programma Vampire per l’industria aeronautica italiana/Dal Venom ai caccia ognitempo. Le prime commesse offshore per l’industria aeronautica italiana e la difficile costruzione di un sistema di produzioni multilaterali per la NATO/Le OSP alla prova dei fatti: i contratti aeronautici alla FIAT tra bilateralismo transatlantico e integrazione industriale europea/Le OSP verso il core della diplomazia economica americana. I caccia ognitempo per la FIAT e il ruolo dell’Italia come “production source" atlantica all’inizio del 1953: stabilità politica ed equilibrio valutario/L’avvio delle produzioni di caccia F86K: impulso ai contratti offshore e politiche espansive/Gli aiuti militari americani all’industria aeronautica italiana tra dumping e modernizzazione degli impianti
5. Obiettivi politici, scelte strategiche ed equilibri valutari: le commesse offshore per l’industria aeronautica italiana tra 1953 e 1954
La difficile integrazione dell’Italia nel sistema di produzioni atlantico: le elezioni del 1953, il negoziato per i caccia allweather e le infrastrutture NATO/La formulazione degli aiuti militari tra 1953 e1954: gli F86K tra scelte strategico-militari, politicizzazione dei contratti e occupazione industriale/La nuova linea dell’ambasciata romana tra nodi economici e pregiudiziali politiche/Diplomazia economica e relazioni internazionali: le commesse offshore e il problema di Trieste/I contratti offshore all’Italia tra scelte strategiche della NATO
ed equilibrio valutario italiano
6. Mercato di massa e integrazione monetaria. L’evoluzione della strategia americana in Italia nei programmi di aiuto 1954-55
Dall’integrazione negativa alla stabilizzazione sociale: i contratti OSP tra equilibrio nell’interscambio e dilatazione del mercato interno/I contratti aeronautici tra 1954 e 1955: anticomunismo e sostegno ai programmi di sviluppo economico italiani/La politica italiana dell’amministrazione Eisenhower a metà decennio: stabilizzazione politica ed espansione della domanda interna
Conclusioni
Fonti archivistiche
Indice dei nomi