Carocci editore - Educare al genere

Password dimenticata?

Registrazione

Educare al genere

Educare al genere

Riflessioni e strumenti per articolare la complessità

a cura di: Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio, Giulia Selmi

Edizione: 2010

Ristampa: 2^, 2015

Collana: Biblioteca di testi e studi (538)

ISBN: 9788843052219

In breve

Imparare a problematizzare la propria identità di genere nel periodo dell’adolescenza è un fattore determinante per poter progettare il proprio futuro – esistenziale, affettivo e lavorativo – al di fuori delle aspettative dominanti sulla maschilità e la femminilità. In questo processo, il mondo della scuola e quello della formazione giocano un ruolo cruciale e sono chiamati a introdurre una prospettiva di genere all’interno delle proprie pratiche educative: un fare educazione che sia in grado di disfare i modelli dominanti di genere offrendo a studenti e studentesse gli strumenti teorici e relazionali necessari a diventare gli uomini e le donne che desiderano. I contributi interdisciplinari contenuti nel volume offrono una costellazione di prospettive per comprendere cosa significa "educare al genere", spunti critici di riflessione sui nuovi modelli comportamentali dei/delle giovani contemporanei/e e strumenti di lavoro per stare al passo della nuova realtà educativa italiana, con l’obiettivo di articolare la complessità della società contemporanea, ma anche la ricchezza che è in ognuno/a di noi.

Indice

Introduzione di Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio, Giulia Selmi
1. Educare al genere. Spunti per una cornice interpretativa di Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio, Giulia Selmi
Introduzione/Fare educazione per disfare il genere/Educare al genere: il sé come desiderio e non come destino/Educare al genere: ripensare la trasmissione dei saperi 23/Educarsi per educare: ripensare il corpo (del) docente/Conclusioni
2. Insegnamento e ricerca. Il discorso storiografico tra genere  e soggettività di Elda Guerra
Introduzione/Una frattura storica e una rottura epistemologica/La ricerca storica tra genere e soggettività/Dalla ricerca all’insegnamento/Conclusioni
3. Dalla trasmissione alla relazione. La pedagogia della ma­scolinità come riposizionamento condiviso nella parzialità di genere di Sandro Bellassai
La questione maschile/La dimensione formativa e il riposizionamento cognitivo/Formazione e relazione fra uomini/Interrogativi finali
4. Il maschile in adolescenza. Genere e orientamento sessuale in prospettiva educativa di Giuseppe Burgio
La genesi del maschile contemporaneo/Le dinamiche del genere maschile/Il piano educativo
5. Pensare multiplo. Oltre le dicotomie di sesso e di genere di Flavia Monceri
Stereotipo e diversità sessuale/di genere/Dicotomie in crisi: il caso dell’intersessualità/Conclusioni
6. Dis-connettere i generi, connettere i saperi tra pari. Le tecno­logie dell’informazione come strumenti per "giocare" con il genere di Laura Fantone
Sapere, potere e timore delle tecnologie/Buone pratiche/Genere, sesso e il problema della normalità/Giocare con il genere/Chattare o parlare di genere?/Connettersi in rete per disconnettere genere e pratiche sessuali
7. Adolescenti stranieri e sguardi di genere. Un approccio antropologico di Federica Tarabusi
La ricerca: un approccio narrativo/Tra marginalità e discriminazione/Adolescenti straniere e conflitto intergenerazionale/Modelli di genere e nuove generazioni: una "giovane musulmana cosmopolita"/Ripensare genere e cultura/Conclusioni
8. Corpi sessuati e corpi sessuali. Prove erotiche di comunicazione Letizia Lambertini
L’amore per cominciare/Il corpo, anzi i corpi, e la parola/Corpi desideranti e corpi desiderati/L’andirivieni e la scoperta del fuori luogo/Erotica della politica/Da tutto questo, un’indicazione didattica
9. Note dal campo. Riflessioni metodologiche e strumenti per fare educazione al genere di Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio, Giulia Selmi
Introduzione/Fare educazione al genere: una riflessione metodologica/Tracce di lavoro
Autori e autrici