Carocci editore - Architettura e modernità

Password dimenticata?

Registrazione

Architettura e modernità

Antonino Saggio

Architettura e modernità

Dal Bauhaus alla rivoluzione informatica

Edizione: 2010

Collana: Frecce (87)

ISBN: 9788843051649

  • Pagine: 468
  • Prezzo:43,70 41,52
  • Acquista

In breve

Il passaggio dalla società industriale alla società dell’informazione ha portato con sé profonde trasformazioni, anche per quanto riguarda l’architettura e il modo di  lavorare degli architetti. La presenza sempre più massiccia dell’informatica e l’affermazione di nuovi modi di produzione rendono necessari un profondo ripensamento e nuovi tipi di approccio che diano conto di questi cambiamenti, attraverso l’esplorazione di un’idea di architettura basata sulla soggettività, la comunicazione, la complessità. Sottolineando i momenti di crisi e i catalizzatori di questo processo e mettendo a fuoco gli sforzi della ricerca architettonica e dei suoi protagonisti per affrontare i continui mutamenti dell’ultimo secolo, il libro illustra le tappe fondamentali del lungo percorso dal Bauhaus alla rivoluzione informatica.

Indice

Percorsi
Avvertenza
Parte prima
Gli anni della macchina: 1919-29
1. Antefatto. L’architettura attardata
I sei anni che mutarono l’architettura
Nascono le macchine
Ingegneri inventori
E lo Stile?
In Germania
2. Il Bauhaus. Un nuovo metodo
Il maestro bianco
La nascita del Bauhaus
La rottura della cornice
La trasparenza
3. Le Corbusier. Lo spazio sonoro
Assiomi versus metodo
I volumi puri
Il Padiglione Esprit Nouveau e la Villa Savoye
La macchina in Le Corbusier
4. Ismi seminali. Movimenti artistici innovativi
Dichiarare le idee
Il Neoplasticismo. Il messaggio è il linguaggio
L’Espressionismo. Forze in libertà
Il Costruttivismo. Meccanismi sintattici
5. Mendelsohn. Lo spazio curvo
Organicità plastica
Tra Costruttivismo e Neoplasticismo
L’orizzonte di Mendelsohn
Lo spazio degli eventi
6. Mies van der Rohe. Dello spazio totale
Mattoni di un nuovo mondo
Spazi a confronto
Progetto è tutto
Barcellona 1929
7. Lo spazio etico
Il Weissenhof
Il tema della casa
Standardizzare, zonizzare
I CIAM
Casa e spazio urbano
La Rue corridor e il vassoio
Il Narkomfin
La sfera collettiva
Il sistema distributivo
Parte seconda
L’età dell’individualità: 1929-39
8. Internazionalismo e universalità
Wall Street 1929
9. L’onda di Alvar Aalto
Terra estrema
Generazione di forme
10. Giuseppe Terragni. Della poetica dialettica
Una tradizione dinamica
Dell’Italia
Internazionalismo ermetico
Città di frontiera
Figurazione futura
La Casa del Fascio e il fascismo di Terragni
Sterometria in movimento
Contemporaneità arcaica
L’Asilo Sant’Elia. Oltre il funzionalismo
11. Mr Wright. La sovranità dell’individuo
Wright pioniere
Organicità e struttura
La griglia spaziale
Salti in avanti
La città di Wright
L’abitazione "usoniana"
"L" come casa
Keep piling
Senza rete
Esperienze a confronto
Parte terza
La ricostruzione del significato: 1945-56
12. Eticità e Brutalismo
Ripensare
La quantità è qualità
Architettura come necessità
Le Corbusier e la mano alzata
L’unité e il Brutalismo
13. Funzioni diverse: Wright, Aalto, Gropius e Mies
La funzione spazio
Organigramma
Il paradigma vincente
14. Louis Kahn e le istituzioni dell’uomo
Rifondazione
Le domande: istituzione versus funzione
La riscoperta della stanza
Le opere e il tipo
Il buco nero
15. La liberazione della forma
La costruzione
Morandi e Torroja
Saarinen: "magie" strutturali
Jørn Utzon
Un cambiamento di prospettiva
Parte quarta
Gli anni del Big Bang: 1957-66
16. Lo sguardo eccentrico
Popolare
Il Big Bang
La storia pop
Isole e penisole
17. La crisi della città
Critiche in movimento
Le macrostrutture
18. Dal Basso. Continuità e tessuti urbani
Il tessuto
Halen Svizzera Atelier 5
Society Hill. Case basse nella città costruita
Clare Hall Cambridge
19. Il fronte della forma
La scena urbana
Rossi e i tipi con forma
Il parricidio kahniano
Parte quinta
Gli anni del linguaggio: 1968-77
20. Nuove libertà
Sperimentazioni diagonali 2
La partecipazione
21. Al centro, la lingua
L’altro sessantotto
I NY Five
Le case
Differenze e diagrammi
22. Post-mo
Inclusivismo
Il museo
La condizione manierista. Stirling e Hollein
Il centro è dove è l’azione
Parte sesta
Gli anni dei contesti e dei palinsesti: 1978-87
23. Città delle stratificazioni e della storia
Nuove tessiture
Roma paradigma
Partecipazioni qualificate
Morfologia urbana come natura
Archeologia contemporanea
Stratificazione
Da Roma a Berlino
Una via intermedia
24.Dei palinsesti
Non rimuovere ma affrontare
Venezia Cannaregio
Sterro, tracciati, metafore
Il between
25. Dei paesaggi residuali
Primitivo di un nuovo sentire
Casa a Santa Monica
La fenditura esplosa
Città dei frammenti e dello spazio cavo
26. Delle tessiture
Il paesaggio al centro
Tessiture paesaggistiche
Nuova natura
Guizzi infrastrutturali
Parte settima
Il successo dell’architettura nel mondo: 1988-2000
27. Il mondo decostruito
La Mostra del decostruttivismo a New York
Un mondo aperto
Linee e frecce. Il lavoro di Daniel Libeskind
Il ruolo della comunicazione e dell’informazione
Metafora costruita e nominata. Il Museo Kiasma di Holl
Potsdamer Platz e la ricerca della mixité. RPBW
Parigi e Barcellona. Il lavoro di Miralles e Pinós
Biosphere 2 e il tema ecologico
28.Nuove scoperte
Santiago Calatrava
Il movimento
Rem Koolhaas
Nuove trasparenze e superfici profonde
Spazi nuovi
29. Processi di progettazione in Peter Eisenman
Blurring
Cavi audaci per insegnare
Rebstock Park. Plasmare la città
30. Spazio sistema in Frank Gehry
Danze d’architettura
Traiettorie nello spazio
Auditorium Disney
Un’opera chiave
Spazio sistema versus spazio organo
Parte ottava
La rivoluzione informatica dell’architettura. Dopo il 2001
31. Espressioni digitali
Strumenti, crisi, sfide
Paesaggi informatici
La digitalizzazione. All is bit
32. Processi e diagrammi
Diagrammi abitati
Modelli informatici
Architettura infrastruttura
33. Fluidità e nuove connessioni
Spazio tempo e informazione
Protesi tecnologiche
Dell’interattività fisica (ed emotiva)
Toyo Ito
Nuvole di informazioni
Essere viventi informatici e progettazione sistemica
Scienza e sostenibilità
Rivoluzione industriale/rivoluzione informatica
Re-inizi
Bibliografia di riferimento
Indice dei nomi

Recensioni

, Prisma, 01-06-2010

L’autore ripercorre la storia dell’architettura dai primi del ’900 a oggi, evidenziando l’affermarsi di nuovi modi di produzione e il ruolo sempre più massiccio dell’informatica. Si sofferma anche sui rapporti tra architettura, arti figurative e letteratura.