Carocci editore - Edipo Re

Password dimenticata?

Registrazione

Edipo Re

Sofocle

Edipo Re

a cura di: Massimo Stella

Edizione: 2010

Collana: Classici (4)

ISBN: 9788843051472

  • Pagine: 324
  • Prezzo:19,00 16,15
  • Acquista

In breve

Tragedia del potere, perché cronaca della destituzione d’un capo, tragedia della politica, perché analisi del conflitto tra poteri, l’Edipo re è un’opera teatrale che recide definitivamente i suoi legami con tutte le illusioni della tradizione (il mito, il rito), per farsi opera di denuncia: sono i sussurri e le grida di una comunità che divora sé stessa, sotto un cielo senza dèi, su una terra maledetta.

Indice

Edipo o la verifica dei poteri
Nota al testo
Edipo re
Commento
Bibliografia
Appendice metrica

Recensioni

Armando Torno, Corriere della sera, 13-03-2010
Non mancano in Italia collane di classici antichi, ma il loro numero è diminuito lentamente e in modo inesorabile negli ultimi anni. Per esempio: poeti e prosatori latini di Zanichelli sono un ricordo, il Corpus scriptorum Latinorum Paravianum non dà segni di vita da tre lustri. Inoltre le opere di elevato livello edite da Sansoni o da La Nuova Italia non hanno trovato spazio nelle successive ristrutturazioni. Certo, ci sono la Bur, gli Scrittori greci e latini della Lorenzo Valla (dovrebbe terminare alcuni autori fondamentali!) e la Utet, la quale, anche se ha ridotto la pubblicazione dei classici in genere, continua con i testi antichi (cinque previsti nel 2010). Non mancano infine piccole realtà che si ingegnano anche con opere introvabili: per esempio, D’Auria di Napoli, La Vita felice di Milano, Sellerio di Palermo. Per questi e per altri motivi che sarebbe doloroso enunciare, va salutata con tripudio la nascita di una nuova collana di classici con testo a fronte (anche se non critico), ampia introduzione e forte apparato di note. La pubblica Carocci, che ha il merito di aver salvato anni or sono la serie di opere medievali cominciata da Pratiche, poi passata a Luni. Si propone ora di pubblicare ogni anno una decina di testi di autori greci e latini. I primi tre sono nell’ ordine: Baccanti di Euripide (a cura di Davide Susanetti), Donne al Parlamento di Aristofane (introdotto, tradotto e commentato da Andrea Capra) ed Edipo re di Sofocle (si deve a Massimo Stella). Prezzo: 18/19 euro. Sappiamo che è in cantiere una Poetica di Aristotele (speriamo che abbia finalmente un commento filosofico, ché tutte quelli circolanti nel Belpaese tendono al letterario), l’ Epistola a Erodoto di Epicuro, le Opere e i giorni di Esiodo e poi si comincerà con l’Iliade, opera che verrà realizzata in tanti volumi quanti sono i canti. E così sarà dell’Eneide. Per carità, nulla di rivoluzionario; tuttavia questa collana colma una lacuna forte della nostra editoria, che sovente propone ristampe di classici non aggiornate negli apparati. E poi c’è da lavorare anche su testi che già circolano e sono ben curati. Si prenda il caso de Le donne al Parlamento di Aristofane: nel commento si cercano di offrire quelle informazioni necessarie alla comprensione di forme di spettacolo il cui significato e le cui modalità di comunicazione sono diverse da quelle alle quali siamo abituati. E la traduzione ne ha tenuto conto. Insomma, può anche andare in scena. C’è poi un territorio tutto da esplorare nel tardo mondo antico. Mancano in italiano storici, autori cristiani e pagani, poeti e prosatori che nei decenni scorsi erano letti nel testo originale e ora rischiano di sparire anche nelle università. Senza contare i casi clamorosi: il corpus dei Moralia di Plutarco, per esempio, fu tradotto per l’ultima volta integralmente (secondo i criteri di allora) nella nostra favella nel ’500. Forse è ora di ritentare l’impresa in tempi ragionevoli.
, Avvenire, 26-03-2010
Per il momento sono previste dieci uscite l'anno e, all'inizio, soltanto classici greci e latini (con due grandi progetti: l'Iliade e l'Eneide, curate rispettivamente da Giovanni Cerri e da Alessandro Barchiesi). Allo stesso tempo, oltre a volumi già in cantiere di Aristotele, Epicuro ed Esiodo, sono in fase di studio una serie di classici della storiografia antica e moderna (Senofonte, ma anche la Cronica di Villani), della filosofia, della letteratura italiana e soprattutto della letteratura cristiana antica. È la nuova collana dei Classici proposta dall'editrice Carocci, che «nasce dal desiderio di rendere disponibili, a un prezzo abbastanza contenuto, testi critici filologicamente accurati e aggiornati e nuove traduzioni per un pubblico assai ampio».
Walter Siti, Robinson, 26-11-2017