Carocci editore - Le guerre galliche di Roma

Password dimenticata?

Registrazione

Le guerre galliche di Roma

Giuseppe Zecchini

Le guerre galliche di Roma

Edizione: 2009

Ristampa: 1^, 2010

Collana: Quality paperbacks (284)

ISBN: 9788843050017

  • Pagine: 160
  • Prezzo:14,90 12,67
  • Acquista

In breve

I rapporti tra Roma e il mondo celtico sono una costante della storia romana dal iv secolo a.C. sino alla fine dell’impero. Questi rapporti sfociarono nella creazione della civiltà galloromana, uno degli esiti più nobili della storia antica, eppure essi furono scanditi per quattro secoli da una sequela interminabile di guerre: all’inizio guerre d’invasione dei Galli in Italia, poi a mano a mano guerre d’espansione e di conquista dei Romani, tesi a edificare un impero che ovunque si volgesse trovava nei Galli tenaci e valorosi avversari; all’inizio metus Gallicus,terrore suscitato dai Galli, poi anche metus Romanus, terrore provocato dai Romani nei Galli. In ogni caso scontri di eccezionale intensità, dove si combatteva più per sopravvivere che per vincere, ma anche dove si imparava a conoscere il nemico e, per molti aspetti, a stimarlo: preludio feroce, ma fecondo, alla successiva convivenza.

Indice

Introduzione
1. Un inizio traumatico: il sacco di Roma
Le fonti/I Celti in Italia settentrionale/Invasione e catastrofe (386 o 388 a.C.)/
Le incursioni galliche del iv secolo/Sentino (295 a.C.)/Da Sentino alla fondazione
di Rimini (268 a.C.)/Considerazioni conclusive
2. La Gallia Cisalpina: conquista e riconquista
Le fonti/Telamone (225 a.C.)/La conquista (224-218 a.C.)/La Gallia Cisalpina durante la ii guerra punica (218-201 a.C.)/La riconquista (200-194 a.C.)/Il confine nordorientale d’Italia e il regno celtico del Norico/Considerazioni conclusive
3. I Galati: Galli degenerati?
Le fonti/I Celti in Asia/La guerra galatica di Cn. Manlio Vulsone (189 a.C.)/Cause e conseguenze della campagna galatica/Il discorso di Vulsone (Liv.xxxviii,17)
4. I Romani oltre le Alpi
Le fonti/Celtiberi e Celtoliguri/La conquista della Gallia Narbonensis: prima fase (125-123 a.C.)/La conquista della Gallia Narbonensis: seconda fase (122-120 a.C.)/Considerazioni conclusive
5. Cimbri, Teutoni ed Elvezi: i movimenti migratori interceltici
Le fonti/I Galli Scordisci/La migrazione dei Cimbri e dei Teutoni: prima fase (113-105 a.C.)/La migrazione dei Cimbri e dei Teutoni: seconda fase (103-101 a.C.)/Considerazioni conclusive
6. Cesare in Gallia: la conquista
Le fonti/Elvezi (58 a.C.)/Ariovisto (58 a.C.)/Belgi (57 a.C.)/Veneti ed Aquitani (56 a.C.)/Germania e Britannia (55-54 a.C.)/La grande rivolta: Atuatuca e il soccorso a Q. Cicerone (54-53 a.C.)/Vercingetorige (52 a.C.)/Gergovia/ Digione/Alesia/La normalizzazione (51-50 a.C.)/Considerazioni conclusive
Conclusioni
Cronologia
Bibliografia
Indice dei nomi di persona e di luogo.

Recensioni

Corrado Augias, il venerdì di Repubblica, 10-07-2009
[…] Un libro del più grande interesse è La guerre galliche di Roma di Giuseppe Zecchini, che insegna Storia romana alla Cattolica. Quattro secoli di guerre, combattimenti spesso feroci, progressivaespansione e conquista romana della Gallia dopo un primissimo periodo in cui erano stati i Galli a prevalere. Una conoscenza che, avvenuta attraverso e malgrado il sangue, era destinata tuttavia ad aprire lunghi periodi di feconda convivenza.