Carocci editore - Labirinti di psiche

Password dimenticata?

Registrazione

Labirinti di psiche

Labirinti di psiche

Interpretazioni e variazioni sul mito

a cura di: Anna Maria Pedullà

Edizione: 2009

Collana: Lingue e Letterature Carocci (98)

ISBN: 9788843049349

  • Pagine: 152
  • Prezzo:16,30 15,49
  • Acquista

In breve

Il volume raccoglie gli atti di un convegno promosso dal Dipartimento di Studi comparati dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale", dal titolo Labirinti di Psiche. Interpretazioni e variazioni sul mito, tenutosi a Napoli dal 22 al 24 marzo 2007. In queste pagine si avvicendano studiosi di varie discipline: antichistica, orientalistica, filosofia, antropologia, storia dell’arte e letterature romanze, allo scopo di riflettere sul rapporto tra mito e letteratura,mito e storia della cultura, mito e filosofia attraverso una delle narrazioni più significative ed affascinanti di ogni tempo: la favola di Amore e Psiche. Superati i confini della cultura classica da cui ha origine, il mythos attraversa quella cristiano-medievale e approda poi alla modernità e alla contemporaneità: ovviamente le figure del mito cambiano, restando pur sempre identiche nell’essere espressione della loro e della nostra metamorfosi.

Indice

Premessa di Anna Maria Pedullà
Iside e Osiride di Plutarco come riconciliazione tra religione e mito di Paola Volpe
Amore e Psiche: mito, filosofia, letteratura di Anna Maria Pedullà
Amore e Psiche. Aion, Chronos e Kairos di Giovanni M. D’Erme
La metamorfosi dell’amore segreto nel Partonopeus de Blois di Vittorio Marmo
Il mito di Maria Maddalena in Jacopo da Varazze e A. G. Brignole Sale di Anna Maria Pedullà
La Maddalena: tante iconografie per una santa di Vincenzo Pacelli
La favola di Amore e Psiche nell’Adone di Elisabetta De Troja
Partenope. Genealogia di un’endiadi di Elisabetta Moro
Eros e Psiche ovvero del perduto amore di Rossella Bonito Oliva
Psiche, anime, farfalle: d’Annunzio, Pascoli, Gozzano, Montale di Giorgio Bárberi Squarotti
L’«esclusa» nel labirinto di Angelo R. Pupino
Bibliografia generale

Recensioni

Stella Cervasio, la Repubblica ed. Napoli, 01-01-1980
Che i miti siano racconti che si ripetono è un concetto noto a tutti. Il difficile è cercare di incontrare tracce di queste storie lontane eppure a noi vicinissime. Anna Maria Pedullà, comparativista dell'orientale ha raccolto per Carocci i testi divari autori. Una corrispondenza nell'archeologia dell’Iran, per il racconto tratto dall'Asinus Aureus di Apuleio di Madaura (Giovanni D'Erme); ma anche una traccia della curiosità proibita dell'amante nell'Esclusa di Pirandello (Angelo Pupino). Per Vittorio Marmo Psiche diventa maschio, e a poche pagine di distanza si instaura un paragone con Maria Maddalena. Il racconto mitico è sempre possente scheletro che può ricoprirsi di carni diverse.