Carocci editore - Il Teatro dell'Oppresso in educazione

Password dimenticata?

Registrazione

Il Teatro dell'Oppresso in educazione

Alessandra Gigli, Alessandro Tolomelli, Alessandro Zanchettin

Il Teatro dell'Oppresso in educazione

Edizione: 2008

Ristampa: 1^, 2011

Collana: Bussole (333)

ISBN: 9788843047178

  • Pagine: 128
  • Prezzo:12,00 11,40
  • Acquista

In breve

Il Teatro dell’Oppresso, il metodo teatrale ideato negli anni sessanta da Augusto Boal, condivide con l’educazione alcuni fondamenti teorici, l’impegno etico-politico e l’obiettivo di attivare le coscienze in modo critico e creativo. Analizzando le connessioni tra il metodo teatrale e le prassi educative, il testo fornisce strumenti, spunti operativi e un approccio critico all’utilizzo delle tecniche del TDO.
È rivolto pertanto, a tutti gli "attori" del campo educativo interessati alla sperimentazione di nuovi mezzi e linguaggi.

Indice

Premessa
1. Un po’ di storia
La formazione di Augusto Boal/Gli spettacoli musicali e il sistema Joker/Le ultime attività del Teatro Arena/Il carcere, l’esilio e la nascita del Teatro Invisibile/La nascita del Teatro Forum/Le esperienze europee e il ritorno in Brasile/Il TDO oggi/Per riassumere…
2. Le radici teoriche del TDO
Alcuni concetti chiave/Le fondamenta del TDO: la Pedagogia dell’oppresso/Per riassumere…
3. Le tecniche
La figura del Jolly/Il Teatro Invisibile/I giochi-esercizi/Il Teatro Immagine/Il Teatro Forum/Le tecniche del Flic dans la tête/Il Teatro Giornale e il Teatro Legislativo/Per riassumere...
4. TDO a scuola e nelle comunità
TDO e scuola/TDO e partecipazione sociale/Per riassumere…
5. TDO e formazione
TDO e competenze relazionali/TDO e formazione alle professioni educative/TDO e formazione degli insegnanti/
Per riassumere…
Bibliografia
Siti Internet