Carocci editore - Il potere del discorso

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Il potere del discorso

Federica Venier

Il potere del discorso

Retorica e pragmatica linguistica

Edizione: 2008

Ristampa: 1^, 2009

Collana: Studi Superiori (567)

ISBN: 9788843046249

  • Pagine: 128
  • Prezzo:14,90 12,67
  • Acquista

In breve

La retorica è la disciplina che si occupa del discorso la cui azione è finalizzata alla persuasione. La pragmatica linguistica è invece più in generale la disciplina che si occupa del potere azionale del linguaggio, che illustra perché ogni dire possa essere concepito come un fare. Dunque la retorica è stata spesso intesa come un settore della pragmatica, posto che persuadere è solo una delle possibili azioni eseguibili con il linguaggio. L’ordine in base a cui le due discipline sono state qui presentate, dapprima la retorica e poi la pragmatica, non si spiega tuttavia solo per lo iato bimillenario che separa l’inizio della riflessione sulla retorica dalla nascita della pragmatica linguistica. Questo libro giustifica infatti, storicamente e metodologicamente, un approccio congiunto alle due discipline ma mette anche in luce l’opposizione delle loro prospettive di indagine, pur entrambe guidate dal comune intento di esplorare i meccanismi dell’agire comunicativo, il potere di ogni discorso. Questo volume costituisce dunque piuttosto una proposta interpretativa che non la traccia di un sapere sedimentato e rappresenta certamente una novità. Si spera tuttavia che questa proposta serva al lettore a sviluppare in modo consapevole e critico scienze tanto più proficue quanto più tra loro in dialogo.

Indice

·       Ringraziamenti
·       Avvertenza
·       Introduzione
Parte I: l’eredità di Aristotele
1.    Una lunga storia
Controllare il potere del logos: la codifica della retorica in Aristotele
Il neoaristotelismo di Austin: agire linguistico come tipo particolare di azione
Il neoaristotelismo di Perelman: argomentazione come controllo etico dell’agire linguistico
Il neoaristotelismo di Grice: la condivisione del non-detto, tra entimema e implicatura
Alla ricerca di un perché
La tematizzazione italiana della relazione tra retorica e pragmatica linguistica
Parte II: retorica e pragmatica a confronto
2.    Una comune attività
Oratore/parlante/
Logos/discorso/
Uditorio/ascoltatore
·       Conclusioni
·       Riferimenti bibliografici.