Carocci editore - Roma

Password dimenticata?

Registrazione

Roma

Francesco Bartolini

Roma

Dall'Unità a oggi

Edizione: 2008

Collana: Quality paperbacks

ISBN: 9788843045716

  • Pagine: 136
  • Prezzo:13,30 12,64
  • Acquista

In breve

Nel corso di poco più di un secolo la piccola capitale dello Stato pontificio è divenuta una grande metropoli europea. Una storia complessa e affascinante, questa di Roma capitale, che riflette in gran parte successi e fallimenti dello Stato nazionale. Dalla città umbertina all’Urbe fascista, alla capitale della Repubblica, alla metropoli post-moderna, il racconto di una trasformazione urbana che ha cambiato spazi, idee e condizioni di vita per milioni di italiani. Questo volume aiuta a comprendere come Roma sia venuta ad occupare negli ultimi anni una posizione sempre più centrale e quali sono le grandi sfide che sta affrontando.

Indice

Premessa
1. La capitale nazionale
Destini comuni/Laica e religiosa/Antica e moderna/Romani
e italiani/La città corrotta/Conflitti e celebrazioni
2. La capitale della «Grande Italia»
Borghese e popolare/La Roma di Nathan/Roma nazionalista/La Grande Guerra/Rivendicazioni e privilegi
3. La capitale del fascismo
L’Urbe mussoliniana/Scenografie monumentali/ Case e borgate/Immigrazione e controllo sociale/Roma imperiale/Guerra e occupazione
4. La capitale della Repubblica
Roma democristiana/Lo sviluppo insostenibile/Modernità metropolitane/Roma comunista/ Roma andreottiana
5. La capitale post-moderna
La rinascita del Campidoglio/La città che cambia/Ambizioni urbanistiche/Effetti della globalizzazione
Nota
Bibliografia
I sindaci di Roma dal 1870 a oggi
Indice dei nomi.

Recensioni

Milena Farina, Il giornale dell'architettura, 01-03-2010
Il recente libro di Mario Manieri Elisa (Roma, dall’acqua alla pietra, Carocci, Roma 2009, pp. 172, euro 17,50) è un contributo prezioso tra le tante pubblicazioni dedicate alla città eterna, non soltanto per la puntuale revisione critica a cui sottopone il materiale storico a partire dai più aggiornati studi sulle fonti. Il principale merito del testo risiede nella capacità di restituire una serie d'immagini sorprendenti e suggestive del paesaggio urbano nelle diverse epoche, grazie all'originale taglio del racconto, che identifica la storia di Roma con l'evoluzione del rapporto genetico che lega la città di pietra all'acqua. Il paesaggio incerto e selvaggio della Roma primordiale, una suggestiva città «acquea» il cui assetto è fortemente legato ai mutevoli elementi naturali, si cristallizza nel corso dei secoli attraverso la costruzione di una struttura urbana litica dove tuttavia la presenza dell'acqua rimane costante, pronta a prendere ciclicamente il sopravvento. Procedendo per associazioni d'idee e antinomie a partire dalla coppia fondamentale acqua/pietra (da cui oriente/occidente, ma anche natura/architettura), il racconto si snoda organizzando il materiale storico in un quadro preciso dove anche il mito può avvalorare le ipotesi interpretative (d'altronde, come afferma l'autore, «nella storia le coincidenze non sono mai casuali»). La capacità di Roma di «con-fondere» gli opposti deriva dalla volontà fondativa del dio Giano, che presiede alle duplici origini della città sui colli che si affacciano sul guado tiberino (Gianicolo e Campidoglio), luogo emblematico della posizione di Roma tra le diverse culture gravitanti nell'area mediterranea. La lettura della storia della città attraverso il rapporto con l'acqua consente di evidenziare un momento di crisi alla fine dell'0ttocento, con la «modernizzazione» necessaria al nuovo ruolo di capitale: la realizzazione dei muraglioni interrompe il rapporto dialogico e simbiotico della città con il suo fiume. Secondo l'autore l'inadeguatezza di questo intervento risiede nella sua natura prevalentemente tecnica, privilegiata rinunciando alla costruzione di un nuovo senso storicamente fondato che dovrebbe sottendere ogni importante trasformazione urbana. Si rivela in questo giudizio, come nelle proposte più operative dell’ultimo capitolo, la doppia anima di storico e progettista di Manieri Elia, più volte coinvolto nella redazione di progetti per la città. A ben guardare, il libro è fin dalle prime pagine fortemente progettuale, orientato alla costruzione di un senso in grado di suggerire una direzione culturalmente fondata per la trasformazione, o al meno di avviare un ragionamento sulla città che appare oggi quanto mai urgente.
, www.asca.it, 10-06-2010

''L'istituzione di Roma Capitale rischia di creare forti squilibri sul sistema delle Autonomie locali del Lazio. Perciò, accanto alla definizione di questo nuovo soggetto istituzionale, è necessario un ripensamento dello status e delle funzioni della Regione Lazio, nonché un intervento della stessa Regione per concedere piu' autonomia alle Province, che rischiano altrimenti di rimanere ''schiacciate dal peso della Capitale''. Lo afferma il presidente dell'Upi Lazio, Edoardo Del Vecchio, che oggi al Centro Congressi Frentani ha presentato il volume ''Roma Capitale'', primo di una collana sul sistema delle autonomie della Regione, voluta dall'Upi Lazio e pubblicata da Carocci editore. ''Finora - afferma Del Vecchio - intorno alla costituzione dell'area metropolitana di Roma abbiamo assistito a troppe parole e a pochissimi fatti. Per questo motivo auspico che Comune e Provincia di Roma promuovano al piu' presto un tavolo interistituzionale, all'interno del quale tutti gli enti locali della regione, in primis le Province, possano portare il proprio contributo in vista dei futuri assetti istituzionali che seguiranno all'istituzione della Città metropolitana di Roma''.

, Latina Oggi, 10-06-2010

Le autonomie locali del Lazio si trovano oggi all’alba di un processo molto articolato, che porterà ad un nuovo assetto dell’intero sistema regionale. Il motore di questi profondi cambiamenti è la definizione dell’ordinamento di Roma Capitale, prevista nella legge 42/09 sul federalismo fiscale. Quali saranno le conseguenze? Cerca di dare delle risposte il libro «Roma Capitale», realizzato dall’Upi Lazio e curato da Beniamino Caravita. Il volume sarà presentato questa mattina alle 11 al centro congressi Frentani, in via dei Frentani 4 a Roma dal presidente dell’Upi Lazio, Edoardo Del Vecchio e dallo stesso Caravita. «Roma Capitale» inaugura una collana di Carocci Editore che verrà realizzata grazie all’iniziativa dell’Upi Lazio. «Abbiamo organizzato un programma di ricerche e studi , d’intesa con il mondo universitario - spiega Del Vecchio - per analizzare in modo approfondito i principali temi che riguardano il sistema delle autonomie territoriali della nostra regione. I risultati di queste ricerche saranno pubblicati nei diversi volumi della collana». «Roma Capitale» ripercorre in primo luogo il percorso istituzionale che ha portato, nell’aprile 2009, all’adozione delle norme di legge che disciplinano l’organizzazione e le competenze di Roma Capitale. All’attenta disamina delle nuove funzioni e delle risorse di cui Roma potrà godere in virtù del suo ruolo di capitale, si affianca un’analisi di prospettiva in vista dell’istituzione della Città metropolitana-Capitale. Un ultimo capitolo, infine, è dedicato alla descrizione dei nuovi rapporti tra le autonomie locali del Lazio: un nuovo assetto interistituzionale sarà inevitabile e non potrà che procedere in parallelo con le evoluzioni che riguarderanno Roma.

, La Gazzetta del Mezzogiorno, 17-04-2016, Letture.org, 25-05-2017Manlio Triggiani, La Gazzetta del Mezzogiorno, 22-08-2018Silvia Guidi, L'Osservatore romano, 24-08-2018Giovanni Damiano, www.ilprimatonazionale.it, 05-09-2018Giovanni Cerro, www.fondazionesancarlo.it, 21-09-2018Mario Bozzi Sentieri, www.totalita.it, 08-10-2018Altea Gardini, wwww.oubliettemagazine.com, 06-03-2019Aldo Forbice, www.avantionline.it, 14-10-2019, www.archiviostorico.info, 15-10-2019Carlo Franco, Alias de Il Manifesto, 20-10-2019Gabriele Ottaviani, www.convenzionali.wordpress.com, 23-10-2019Giusto Traina, Il Messaggero, 04-11-2019Carlo Carena, Corriere del Ticino, 04-12-2019Franco Cardini, Il Sole 24 Ore, 05-01-2020, La Gazzetta del Mezzogiorno, 05-02-2020Alberto Gavini, www.e-revistas.uc3m.es, 22-04-2020Romina Anardo, www.libermanet.altervista.org, 16-02-2021Altea Gardini, www.oubliettemagazine.com, 14-07-2021, www.letture.org, 08-09-2021, www.letture.org, 12-01-2022Antonio Carioti, Sette Corriere della sera, 13-05-2022Claudio Cumani, Il Resto del Carlino, 11-10-2022Massimo Marino, Corriere di Bologna, 14-10-2022, www.letture.org, 21-10-2022, www.archiviostorico.info, 25-10-2022Marianna Zito, www.modulazionitemporali.it, 25-10-2022Maurizio Calì, Italia Medievale, 28-10-2022Valentina Cabiale, Pulp libri, 22-11-2022, la Repubblica ed. Roma, 28-11-2022Stefano Mammini, Medioevo, 01-12-2022, Museo Civico Archeologico di Bologna, 02-12-2022