Carocci editore - Antonio Gramsci in contrappunto

Password dimenticata?

Registrazione

Antonio Gramsci in contrappunto

Giorgio Baratta

Antonio Gramsci in contrappunto

Dialoghi col presente

Edizione: 2008

Ristampa: 1^, 2008

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843043842

  • Pagine: 304
  • Prezzo:23,10 21,95
  • Acquista

In breve

La gramsciana ’opera del carcere’ è animata da uno spirito interdisciplinare o a-disciplinare, se non addirittura (con riferimento a Foucault) in-disciplinato, così come da un linguaggio ricco di allusioni, di immagini, di metafore. La metafora musicale del contrappunto (di origine saidiana) è un filo rosso del presente libro, finalizzata a sottolineare il permanente sconfinamento di registri che caratterizza il linguaggio di Gramsci. Antonio Gramsci in contrappunto è un viaggio all’interno del mondo di pensiero del filosofo sardo, come tra i meandri del frastagliato arcipelago della sua fortuna ’postcoloniale’. Affiora il Leitmotiv degli usi più incisivi di Gramsci nella letteratura internazionale, da I ribelli di Hobsbawm (1959) fino a Cultura e imperialismo di Said (1993): sofferenze e passioni, silenzi e lotte, spontaneità e organizzazione delle classi o gruppi sociali subalterni. In contrappunto con la funzione degli intellettuali, si insegue la ricerca di autonomia dei subalterni tesa alla formazione di un ’nuovo senso comune’ o ’cultura popolare alta’, fucina intellettuale di una società civile che incorpori le stratificazioni delle ’masse popolari’ e che si faccia Stato: Stato-nazione ma nella prospettiva di una transizione allo Stato inter nationes, a un ’ordine nuovo’, rispondente al processo oggettivo di ’unificazione del genere umano’.

Indice