Carocci editore - AHMAD GHAZÂLÎ. Delle occasioni amorose

Password dimenticata?

Registrazione

AHMAD GHAZÂLÎ. Delle occasioni amorose

AHMAD GHAZÂLÎ. Delle occasioni amorose

a cura di: Carlo Saccone

Edizione: 2007

Collana: Biblioteca Medievale Testi

ISBN: 9788843043781

  • Pagine: 202
  • Prezzo:19,50 18,52
  • Acquista

In breve

Fratello minore del più celebre Abû Hâmid (m. I I I I), il grande teologo sistematico dell’islam medievale, Ahmad Ghazâlî si distingue come originale cantore della ’santità’ di Satana, inopinatamente eretto a modello dell’amante mistico, e scrive con questo breve trattato una densa, originale riflessione sui fondamenti e la ’fisiologia’ dell’amore. Sequela dal ritmo travolgente di aforismi e stringate argomentazioni, intervallati da aneddoti e versi, questo testo ha sedotto e affascinato nei secoli innumerevoli sufi e poeti dalla Persia all’India musulmana. Scandagliando il tema dell’eros, Ahmad Ghazâlî ci porge una sottile, profonda ’teologia della bellezza e dell’amore’, sicché la sua analisi dell’amore umano si rivela essere in realtà una ineguagliata, raffinatissima meditazione sull’amore divino e sulle leggi misteriose che lo regolano.

Indice

La ’via degli amanti’: l’erotologia di Ahmad Ghazâlî nel trattato mistico Savâneh ol-‘Oshshâq / di Carlo Saccone 1. Cenni bio-bibliografici / 2. L’amore: dottrina esoterica / 3. La teoria dell’eros nel Savâneh in sintesi / 4. Fisiognomica e alfabeto dell’amore / 5. Amore, terzo attore / 6. Struttura, caratteristiche formali e fortuna del trattato / 7. Conclusioni / Nota alla traduzione / Delle occasioni amorose (Savâneh ol-‘Oshshâq) /