Carocci editore - Minoranze linguistiche

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Minoranze linguistiche

Minoranze linguistiche

Prospettive, strumenti, territori

a cura di: Carlo Consani, Paola Desideri

Edizione: 2007

Collana: Lingue e Letterature Carocci

ISBN: 9788843043514

  • Pagine: 368
  • Prezzo:31,00 26,35
  • Acquista

In breve

Il volume si inserisce nell'attuale dibattito sulle lingueminoritarie e sul plurilinguismo, dominante nel territorio nazionale come in quello europeo, e affronta da prospettive differenti lemolteplici questioni riguardanti l'alloglossia. Partendo dalle problematiche teoriche, sociolinguistiche e dagli aspetti storico-culturali delleminoranze, vengono analizzate specificatamente le tre varietà alloglotte di antico insediamento dell'area abruzzese emolisana (arbëresh, romanés e slavo-molisano), investigate, anche in contatto con l'italiano L2, secondo approcci diversi, dal grammaticale all'acquisizionale, dal glottodidattico almultimediale, incluso il recente apporto legislativo inmateria. La riflessione sul plurilinguismo non trascura di esaminare la situazione dinamica dell'italiano in contatto con le sempre più numerose lingue immigrate, nei cui confronti le nozioni di comunità, identità, alterità vanno rivisitate alla luce della valorizzazione del relativismo culturale e dell'eterogeneità linguistica.

Indice

Introduzione di Carlo Consani e Paola Desideri Parte prima Problematiche sociolinguistiche e aspetti storico-culturali delle minoranze Lingue minoritarie e sociolinguistica del contatto di Gaetano Berruto 1. Lingue minoritarie 2. Tipi di bilinguismo sociale 3. Tipi di situazioni minoritarie 4. Tipi di repertori 5. La commutazione di codice 6. Decadenza linguistica Il diritto di utilizzare la propria lingua: alcune riflessioni su teoria e pratica di Sue Wright 1. Introduzione 2. La natura del linguaggio 3. Legislazione in materia di tutela delle lingue minoritarie e sua implementazione 4. Francia: la tradizione giacobina 5. Conclusioni Il comportamento linguistico di un gruppo minoritario di John E. Joseph Identità, alterità e le gerarchie delle lingue: uno sguardo alla storia di Carlo Consani 1. Minoranze e maggioranza 2. I greci e gli 'altri' 3. Riprese dell'argomentazione etnico-linguistica in età moderna Parte seconda Minoranze linguistiche dell'area abruzzese e molisana L'albanese in ambito scolastico arbëresh: alcune questioni poste dalla didattica di una lingua minoritaria di Francesco Altimari Variazione sintattica nel costrutto ausiliare arbëresh. La variazione come problema teorico di Leonardo M. Savoia e M. Rita Manzini 1. La variazione linguistica 2. Un fenomeno di variazione 3. La natura della variazione 4. Variazione e acquisizione 5. Considerazioni conclusive Aspetti storici delle comunità albanofone del Molise nei secoli XV-XVIII di Giovanni Brancaccio Toponomastica, minoranze linguistiche e paesaggi tra Abruzzo e Molise: il caso dell'isola alloglotta croata di Gerardo Massimi 1. Premessa 2. I caratteri paesistici e sociali dell'isola alloglotta croata 3. L'indagine toponomastica 4. Gli oggetti toponomastici 5. Gli agionimi 6. Selezione dei raggruppamenti più rappresentativi 7. Conclusioni. Tipicità dell'isola alloglotta croata e aree contermini Politiche linguistiche e piccole comunità minoritarie, tra sociolinguistica e glottodidattica di Antonietta Marra 1. Premessa 2. Lingue minoritarie e comunità di piccole dimensioni: la centralità dell'acquisition planning 3. La minoranza slavo-molisana e la sua lingua minoritaria 4. La didattica della lingua minoritaria nelle comunità slavomolisane 5. Conclusioni Il sistema degli aspetti verbali nello slavo molisano e l'influsso dell'italiano come L2 di Walter Breu 1. Introduzione 2. Le forme delle opposizioni aspettuali dello SLM 3. L'interazione funzionale tra le due opposizioni aspettuali 4. Il perfetto e la questione delle funzioni processuale e stativa 5. Lessemi verbali incettivo-stativi 6. L'integrazione aspettuale dei prestiti verbali 7. Conclusioni Ancora a proposito dell'articolo slavo-molisano. Un tentativo di raffronto con altre lingue slave di Alina Kreisberg Il romanés, ovvero la lingua come patria: riflessioni glottodidattiche di Paola Desideri 1. Il romanés: tratti diacronico-linguistici 2. Glottodidattica per l'alunno rom 3. La scolarizzazione zingara, un percorso difficile L'estetica zingara. Un mito nel mito di Bruno Morelli 1. Premessa 2. L'estetica zingara 3. Iconografie e simbolismi 4. L'improvvisazione 5. Creazione come reinvenzione 6. Puro-impuro: teoria degli opposti quale fondamento del pensiero zingaro 7. Il conflitto 8. Simbologia e semiologia 9. La linea 10. La decorazione Parte terza Lingue in contatto: approcci, percorsi e ambiti istituzionali La glottodidattica per le lingue straniere, le lingue seconde, le lingue minori di Bona Cambiaghi 1. Breve storia della disciplina 2. Glottodidattica e linguistica dell'acquisizione 3. I modelli di riferimento Web, globalizzazione e minoranze di Antonino Di Sparti 1. Vecchie e nuove minoranze: l'evanescenza linguistica 2. Ridefinire le tecniche di reversing language shift 3. ICT e web 4. Ridefinire il problema formativo Italiano in contatto con lingue immigrate: nuovi modelli e metodi per il neoplurilinguismo in Italia di Carla Bagna, Monica Barni e Massimo Vedovelli 1. Obiettivi 2. Stato della situazione e ipotesi di lavoro 3. L'immigrazione straniera in Italia: un'ipotesi interpretativa delle implicazioni linguistiche 4. Tratti di un modello teorico per il nuovo plurilinguismo 5. Linea di ricerca sulle lingue immigrate in contatto con lo spazio linguistico italiano 6. Il modello metodologico 7. Panorami linguistici di contatto in contesto migratorio 8. I soggetti coinvolti 9. Conclusioni Acquisizione e contatto nel divenire linguistico di Anna Giacalone Ramat 1. Alcune premesse 2. Riduzione di distinzioni categoriali e grammaticalizzazione di nuove distinzioni 3. Riduzione di categorie nell'apprendimento di L2 4. Categorie prototipiche: struttura e funzionamento nell'acquisizione e nell'erosione linguistica 5. L'apprendimento della voce media 6. Qualche conclusione L'impatto della legge di tutela delle minoranze linguistiche storiche sulle istituzioni: le positività e le negatività di Tullio Telmon 1. L'impatto della legge 482 2. Gli enti locali: positività 3. Gli enti locali: negatività 4. L'associazionismo: positività 5. L'associazionismo: negatività 6. La scuola: positività 7. La scuola: negatività 8. L'università: positività 9. L'università: negatività 10. Conclusioni Modelli di tutela a confronto: promuovere la ricerca e la formazione o assecondare la deriva burocratica' di Vincenzo Orioles 1. Premessa. Le minoranze linguistiche in Italia 2. Tutela istituzionale delle minoranze: sua progressiva estensione 3. Le varietà rimaste escluse dal quadro di tutela previsto dalla legge 482/1999 4. La gestione della legge 482/1999 tra luci e ombre Tavola rotonda Carmen Dell'Ascenza, Anna Rosa Guerriero, Nicolino Iavasile, Antonio Mezzanotte Gli autori