Carocci editore - Città e azione pubblica

Password dimenticata?

Registrazione

Città e azione pubblica

Città e azione pubblica

Riformismo al plurale

a cura di: Arturo Lanzani, Stefano Moroni

Edizione: 2007

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843042241

  • Pagine: 348
  • Prezzo:26,70 25,37
  • Acquista

In breve

Il volume raccoglie i contributi presentati alla decima conferenza della Società italiana degli urbanisti sul tema Riformismo al plurale: urbanistica e azione pubblica. La prima parte, Qualità urbana, è centrata su tre termini-chiave: abitabilità, bisogni, opportunità. Gli interventi che la compongono richiamano l'attenzione sulla necessità di garantire una maggiore qualità urbana intesa, nel senso più ampio, sia in termini abitativi che culturali e sociali. La seconda parte, Sviluppo locale, si interroga sui rapporti tra squilibri, coesione e competizione. I contributi si confrontano da un lato con i mutamenti delle forme territoriali dello sviluppo italiano, dall'altro con alcune pratiche ormai consolidate ma non sempre del tutto soddisfacenti di progetti di sviluppo locale. La terza parte, Trasformazioni territoriali, riflette sulle relazioni tra infrastrutture, paesaggi e risorse. La questione del paesaggio diventa, al di là di una riduttiva impostazione vincolistica, costitutiva di un ragionamento più ampio sulla trasformazione. La quarta parte, Innovazione istituzionale, è focalizzata su tre punti-chiave: regole, fiscalità, servizi. Di fronte ai limiti dell'azione pubblica tradizionale, ci si chiede quali innovazioni istituzionali, legislative e gestionali potrebbero consentire di far fronte in maniera più convincente ai problemi della convivenza urbana.

Indice

Premessa. Legittimità ed efficacia dell'azione pubblica di Stefano Moroni/ Introduzione. Riformismo al plurale di Arturo Lanzani/ Parte prima. Qualità urbana: abitabilità, bisogni, opportunità. Destra e sinistra: inciampi del riformismo in urbanistica di Marco Cremaschi/ Giochi seduttivi e politiche urbane di Cristina Bianchetti/ Strategie per l'abitabilità di Arturo Lanzani e Gabriele Pasqui/ Costruire nella città di Giovanni Caudo/ Due ricerche sull'abitare di Paola Vigano/ Fenomenologia del 'progetto mite': per una pratica progettuale inclusiva delle diversità di Francesco Infussi/ Periferie: alzare la posta per potenziare le politiche di Gianfranco Franz/ Oltre la gentrification di Sandra Annunziata/ Migrazioni e metamorfosi delle politiche urbane di Christian Novak/ Arte, creatività e cultura per strategie urbane eventuali di Francesca Cognetti/ Forme e riforme del piano: un'esperienza a Jesi di Bertrando Bonfantini/ Qualità diffusa e beni comuni nel PSC di Ferrara di Stefano Munarin e Maria Chiara Tosi/ L'ordinario come campo del progetto (urbano): il caso di San Donato di Antonella Bruzzese/ Un progetto urbano per la città consolidata: San Vincenzo a Genova di Franca Balletti e Silvia Soppa/ Tempi e orari nella qualità dei servizi: il caso lombardo di Laura Brioschi/ Rigenerazione urbana e costruzione di capacità: il caso di Luton di Paolo Cottino/ Progettare la legalità nelle periferie urbane di Catania di Laura Saija/ Interventi di riqualificazione pubblica e dinamiche immobiliari a Palermo di Grazia Napoli/ Parte seconda. Sviluppo locale: squilibri, coesione, competizione Questioni territoriali e politiche di sviluppo nell'Italia che cambia di Matteo Bolocan Goldstein/ Una proposta riformista per la mobilitazione sociale: rendiamo più pubbliche le opere pubbliche di Giovanni Laino/ Quali prospettive riformiste per le politiche di sviluppo locale in Italia' di Francesco Gastaldi/ Territori, sviluppo locale e politiche pubbliche in Veneto di Valeria Fedeli/ Una riflessione sul Documento di piano lombardo di Danilo Palazzo/ Riformismo e pratiche di accompagnamento dei progetti di sviluppo di Simonetta Armondi e Paola Briata/ Gli scenari come elementi di indirizzo per le politiche e i progetti di sviluppo locale di Alberto Ziparo, Massimo Carta e Andrea M. Pidalà/ Centri minori di Calabria tra conservazione e valorizzazione di Rosario Chimirri e Mauro Arancini/ Scenari per i territori della trasformazione del Mandamento goriziano di Elena Marchigiani/ Parte terza. Trasformazioni territoriali: infrastrutture, paesaggi, risorse/ So che paesaggio intendi di Lucina Caravaggi/ Paesaggi, abitanti, imprese: tre immagini a partire dai territori lenti di Elena Granata e Emanuel Lancerini/ Il Corridoio meridiano come scenario di cooperazione e competitività di Maurizio Carta/ Azione pubblica e paesaggio di Elvira Petroncelli e Vincenzo Russo/ Valutare i paesaggi per pianificare: uno sguardo all'Europa di Angioletta Voghera/ La mobilità nei territori della città contemporanea di Paola Pucci/ Il tema della mobilità nelle riforme urbanistiche in Italia e in Europa di Chiara Bresciani e Maurizio Tira/ Infrastrutture e mobilità urbana a Napoli di Michelangelo Russo/ Comitati di cittadini e progetti di infrastrutture nell'area milanese di Carolina Pacchi/ Riformismo nelle trasformazioni territoriali: il caso ligure di Pietro Ugolini, Ilaria Delponte e Francesca Pirlone/ La pianificazione intersettoriale come metodo di gestione del territorio di Giulio Giovannoni/ Parte quarta Innovazione istituzionale: regole, fiscalità, servizi. Dal piano epistemico al piano ipotetico di Francesco Ventura/ L'offerta di welfare in autonomia fiscale e la concertazione urbanistica di Fausto Curti/ L'organizzazione dell'uso del suolo tra coazione e volontarietà di Grazia Brunetta e Stefano Moroni/ Eguaglianza e libertà, coesione e sussidiarietà nel governo del territorio di Umberto Janin Rivolin/ Perequazione territoriale nella provincia di Bologna di Graziella Guadagno/ Un modello di perequazione territoriale in una realtà intercomunale di Eva K. Zimmer/ Regole d'uso del suolo, esternalità e sistema della mobilità di Paolo Riganti/ Mobilità degli individui e finanza locale nelle aree metropolitane di Aurelio Bruzzo e Vittorio Ferri/ Ipotesi metodologica per la valutazione di qualità delle politiche urbanistiche degli enti locali di Roberto Gerundo, Isidoro Fasolino e Marialuisa Petti/ Riferimenti bibliografici