Carocci editore - La favola

Password dimenticata?

Registrazione

In breve

Spesso confusa con la fiaba, la favola è il genere letterario che nasce con Esopo e Fedro per offrire consigli morali attraverso una scrittura allegorica, che vede perlopiù gli animali come protagonisti. Il volume delinea la morfologia (aspetti formali, articolazione spaziale e temporale, sistema dei personaggi e dei valori) e la storia di un genere che gode di notevole fortuna, soprattutto con La Fontaine e Lessing, fino a quando viene travolto dal successo della fiaba e del romanzo ottocenteschi. Con tratti in parte deformati, la favola riappare nel Novecento in forma di parodia e citazione, ma soprattutto nel nuovo genere ibrido del romanzo favolistico di Orwell, Bach e Sepúlveda.

Indice

Premessa 1.La favola classica/Caratteristiche/Esopo/ Fedro/La favola nella critica letteraria/Per riassumere… 2.La favola medievale e rinascimentale/Le Favole di Marie de France e Il romanzo di Renart/Dall'Esopo toscano a Leonardo da Vinci/La favola politica di Firenzuola e Tesauro/Il classicismo di Gabriele Faerno/Per riassumere… 3.Gli animali di Jean de La Fontaine/La prima raccolta delle Favole/La vita di Jean de La Fontaine/La seconda raccolta delle Favole e il XII libro/Gli animali hanno un'anima'/ Fisionomia di un gatto con gli stivali/Per riassumere… 4.Lessing e la favola settecentesca/Favola e filosofia/Favola e pedagogia/Favola e satira/ Favola e letteratura/Per riassumere… 5.La favola nel XIX e XX secolo/Un genere di retroguardia/La favola come repertorio di riuso/Favola e romanzo/Favola e altro/Per riassumere… / Bibliografia.