Carocci editore - L'etica moderna

Password dimenticata?

Registrazione

L'etica moderna

Sergio Cremaschi

L'etica moderna

Dalla Riforma a Nietzsche

Edizione: 2007

Ristampa: 1^, 2009

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843040841

  • Pagine: 336
  • Prezzo:25,20 23,94
  • Acquista

In breve

Il volume, secondo di una trilogia che presenta la storia dell’etica, ricostruisce le vicende dell’etica moderna. La prima tappa della ricostruzione è la coesistenza non troppo pacifica fra i paradigmi della legge di natura, della casistica, dell’ars vivendi dal Quattrocento al Seicento. La seconda è la ’nuova scienza della legge di natura’ di Grozio e Pufendorf con le controversie seicentesche e settecentesche fra diverse versioni del nuovo paradigma. La terza è la sua suddivisione nei due paradigmi che dominarono poi la discussione per due secoli: l’etica kantiana e l’utilitarismo. La quarta è la successione di critiche feroci a entrambi i paradigmi da parte dei critici ottocenteschi dell’illuminismo. Le critiche nascevano dalla mancata comprensione delle intenzioni di Grozio e Pufendorf, che volevano salvare la tesi stoica e scolastica dell’esistenza di leggi morali universali su basi metodologiche nuove, tenendo conto della sfida scettica, e di Bentham e Kant che volevano proseguire questo progetto, seppure riorganizzandolo intorno a due teoremi alternativi. Le diatribe ancor oggi sollevate dai postmoderni e dagli antimoderni partono dal rimprovero a Kant e Bentham di partire da assunzioni minimali, senza sforzarsi di capire perché, dopo lo scetticismo, ci fosse una ragione per adottare un tale punto di partenza. In realtà, le controversie attuali vertono ancora sulle domande del primo Seicento, e la rinascita dell’etica applicata e delle teorie dei diritti umani provano che non possiamo non dirci prosecutori del progetto di Grozio e Pufendorf.

Indice

Prefazione 1.Riformati e scolastici/Lutero sulla giustizia passiva e le buone opere/Calvino: volontarismo e predestinazione/ La scolastica barocca/Suárez su volontarismo e antivolontarismo/Suárez sulla legittimità del potere politico/La casistica e le Institutiones morales 2.Neoplatonici, neostoici, neoscettici/Gli umanisti aristotelici, neoplatonici, neoepicurei e neocinici/ L’economica e l’ars vivendi/I neostoici/I neoscettici/La moralistica 3.Neoagostiniani/I giansenisti sul puro amore, le virtù civili, la casistica/Nicole sulla conoscenza di sé/Nicole su amor proprio e carità/Nicole contro la virtù civile, per la civilité cristiana/Malebranche sull’amore dell’ordine 4.Grozio, Pufendorf e la nuova scienza morale/Grozio e la nuova scienza morale/ Mersenne e Gassendi/ Descartes e la morale come ultimo ramo dell’albero della filosofia/ Hobbes su scetticismo e nuova scienza morale/ Spinoza e la nuova scienza morale come scienza descrittiva/Locke: volontarismo e probabilismo/Pufendorf sul diritto naturale come scienza esatta/Pufendorf su enti morali e volontarismo/Pufendorf sull’autoconservazione e lo stato di natura come stato sociale 5.La versione empirista della nuova scienza morale: da Cumberland a Paley/Cumberland contro il volontarismo hobbesiano/Cumberland e il consequenzialismo teologico/Cumberland sulla benevolenza universale e l’amore di sé/Gay, Brown, Paley e il consequenzialismo teologico 6.La versione razionalista della nuova scienza morale: dai platonici di Cambridge a Price/I platonici di Cambridge/Shaftesbury e il senso morale/Clarke e l’evidenza a priori delle verità morali/Butler e la terza via fra volontarismo e scetticismo/Price e l’evidenza razionale delle verità morali 7.Leibniz e il compromesso fra nuova scienza morale e aristotelismo/Leibniz contro il volontarismo/Leibniz sull’amore Leibniz sulla «place d’autrui» e il consequenzialismo teologico/Thomasius, Wolff, Crusius 8.Il Settecento francese senza la nuova scienza morale: interessi e sentimenti/La genealogia delle idee di virtù e vizio/Maupertuis e l’aritmetica morale/I philosophes e l’armonia degli interessi/Rousseau sulla corruzione, l’amore di sé, la virtù/Sade e i pregi del vizio 9.La scienza morale sperimentale: da Hutcheson a Adam Smith/Il paradosso di Mandeville/Hutcheson sulla legge di natura e le facoltà morali/Hume sulla filosofia morale sperimentale e i principi intermedi/La ’legge di Hume’/Hume sul fellow-feeling/Hume su virtù naturali, virtù artificiali e piacere disinteressato per l’utilità/Smith: la metaetica antirealista/Smith sull’autoinganno e il paradosso della felicità/Smith sulla simpatia e lo spettatore imparziale/Smith sul paradosso del giudizio morale/Reid sulla confutazione dello scetticismo e l’evidenza del dovere 10.L’etica kantiana/La metaetica kantiana: l’epistemologia morale/La metaetica kantiana: l’ontologia morale/La metaetica kantiana: la psicologia morale/ L’etica normativa kantiana/ Kant e l’impossibilità dell’etica applicata/L’antropologia morale kantiana/Civilizzazione e moralizzazione/La teologia su basi morali e l’origine del male/Fichte e la trasformazione della filosofia teoretica in filosofia pratica 11.Bentham e l’utilitarismo/La teoria linguistica/ Ontologia morale, psicologia, teoria dell’azione/Il principio della massima felicità/La critica all’etica religiosa/La nuova morale/Interesse e dovere/Le virtù/ Etica privata e legislazione 12.Prosecutori dell’illuminismo: giudaismo liberale e teologia liberale/Mendelssohn/Maimon/La haskala e il giudaismo liberale/La teologia liberale 13.Critici dell’illuminismo/Il romanticismo e la realizzazione dell’individualità come sommo bene/Hegel: la storia come realizzarsi della libertà/Hegel: la virtù, il corso del mondo e l’anima bella/Hegel: moralità ed eticità/Marx: la prassi oltre la dicotomia fra essere e dover essere/ Schopenhauer: la compassione/Kierkegaard: la fede oltre l’etica 14.Prosecutori dell’illuminismo: intuizionisti e utilitaristi/Whewell e la critica all’utilitarismo/Whewell su morale e filosofia della morale/Whewell sulla norma suprema/Whewell sui conflitti fra doveri/Mill e la prova del principio di utilità/Mill e l’utilitarismo eudemonistico/ Mill sulle norme 15.Prosecutori dell’illuminismo: neokantiani e positivisti/Il neokantismo: la scuola di Marburgo/Il neokantismo: la scuola del Baden/Il criticismo francese/I neoidealisti inglesi/Il positivismo di Comte e l’invenzione dell’altruismo/Il darwinismo sociale/L’etica dell’umanità di Wundt 16.Postilluministi: Sidgwick/La critica dell’intuizionismo/L’egoismo etico/La critica all’utilitarismo 17.Postilluministi: Durkheim/La sociologia come fisica dei costumi/La morale come fisica dei costumi e come scienza pratica/Sull’etica kantiana, l’utilitarismo, il darwinismo sociale/La variabilità delle morali/La morale laica come sociodicea 18.Postilluministi: Nietzsche/Il dionisiaco/La decostruzione del mondo dei valori/La duplice genealogia delle morali/L’ascetismo e il nichilismo/L’etica normativa dell’autorealizzazione / Bibliografia / Indice dei nomi / Indice dei concetti.