Carocci editore - GIL VICENTE. Il giudice della Beira

Password dimenticata?

Registrazione

GIL VICENTE. Il giudice della Beira

Vittorio Caratazzolo

GIL VICENTE. Il giudice della Beira

Edizione: 2007

Collana: Biblioteca Medievale Saggi

ISBN: 9788843040087

  • Pagine: 108
  • Prezzo:12,30 11,69
  • Acquista

In breve

Il giudice delle Beira (1526) è una deliziosa farsa scritta da Gil Vicente e continuazione della precedente Farsa di Inês Pereira. Il contadino bonaccione, prima rifiutato, poi spostato e allegramente tradito dall'arguta Inês nel primo episodio, in questo sequel è chiamato a corte per rendere ragione delle sentenze "bizzarre" da lui pronunciate in oggetto di derisione, il giudice via via si defila, per dar spazio alla rappresentazione della follia incarnata nei comportamenti e nelle pretese dei litiganti pervenuti a udienza dinanzi a lui. Un semplice, magistrale ribaltamento dei ruoli comunicativi, che ad arte vengono confusi tra scena, realtà teatrale e vita, consente allo spettatore più sensibile di cogliere il sapido significato allusivo del testo farsesco, degno erede della tadizione che castiga mores ridendo.

Indice

Introduzione / Nota alla traduzione / Bibliografia / Juiz da Beira/Il giudice della Beira / Note.