Carocci editore - Marx e Hegel

Password dimenticata?

Registrazione

Marx e Hegel

Roberto Fineschi

Marx e Hegel

Contributi a una rilettura

Edizione: 2006

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843039548

  • Pagine: 208
  • Prezzo:19,00 18,05
  • Acquista

In breve

Il rapporto Marx-Hegel è un tema classico. Negli ultimi trent’anni, tuttavia, con la pubblicazione della nuova edizione storico-critica delle opere di Marx ed Engels (Marx-Engels Gesamtausgabe), la filologia marxiana ha messo a disposizione degli studiosi nuovi materiali che permettono di riconsiderare la questione. Un processo analogo si è verificato sul versante della filologia hegeliana. Nel dibattito marxista tradizionale, invece, raramente si è messo in dubbio che Marx su Hegel potesse sbagliarsi e si è impostata ogni analisi su quelle premesse. La chiave del problema sta proprio nella loro valutazione critica. Il libro si articola in tre parti: nella prima l’autore ricostruisce che cosa intenda Marx quando usa i termini ’dialettica’ e ’Hegel’, cercando al contempo di individuare alcune fonti di questa interpretazione e di valutarne la correttezza che risulterà essere limitata; alla luce di questi chiarimenti, nella seconda parte viene ripreso il tema dell’alienazione che tanto ha pesato nell’analisi del rapporto tra i due pensatori; infine, nella terza parte si procede ad una contestualizzazione dell’uso di determinate categorie dialettiche nella teoria del Capitale che rimandano alla loro possibile formulazione in una Logica astratta. Ne emerge un Marx profondamente dialettico, le cui affinità col metodo hegeliano (quello filologicamente più verosimile) sono maggiori di quanto lui stesso credesse.

Indice

Introduzione 1. Premessa 2. Per una periodizzazione del pensiero marxiano 3. Il capitale, la dialettica e Hegel 4. Argomento e struttura del libro 1. Hegel secondo Marx 1.1. Le due letture 1.1.1. La prima lettura / 1.1.2. La seconda lettura / 1.1.3. Riepilogo 1.2. Alcune fonti dell’interpretazione marxiana di Hegel 1.2.1 Bruno Bauer /1.2.2 Feuerbach / 1.2.3. Alcune considerazioni 1.3. Hegel secondo Hegel 1.3.1. Autocoscienza e oggetto: «Anstoß» / 1.3.2. Alienazione («Entäußerung») ed estraneazione («Entfremdung») / 1.3.3. Capovolgimento («Verkehrung») 1.4. Conclusioni 2. Lavoro-lavoro alienato-alienazione: livelli logici ed Entstehungsgeschichte del concetto di lavoro fra Marx e il marxismo 2.1. I testi marxiani 2.1.1. Marx critico dell’antropologia / 2.1.2. Marx teorico dell’alienazione / 2.1.3. Due inconciliabili teorie della storia / 2.1.4. Aporie 2.2. Divagazioni sul dibattito e aporie dell’alienazione 2.2.1. Il lavoro e i suoi livelli logici: Lukács / 2.2.2. Alienazione e feticismo / 2.2.3. Inversione o inversioni’ Colletti / 2.2.4. Quale Hegel’ Althusser / 2.2.5. Sulla riflessione metodologica di Galvano Della Volpe 3. Per il rapporto Marx-Hegel oltre la comprensione di Marx 3.1. Introduzione 3.2. Riflessioni sul metodo 3.2.1. Comprensione razionale e intellettuale / 3.2.2. Sul «modo di ricerca» / 3.2.3. La conclusione del Capitale / 3.2.4. I «limiti del metodo» 3.3. Strutture concettuali specifiche e analogie 3.3.1. ’Merce’, ’opposizione’ e ’contraddizione’ / 3.3.2. Processualità del capitale e del concetto / 3.3.3. ’Logico’ e ’storico’ / 3.3.4. ’Presupposto’ e ’presupposto-posto’ /3.3.5 «Capitale divenuto» e «capitale diveniente» / 3.3.6. ’Essenza’, ’fenomeno’, ’parvenza’ 3.4. Logica peculiare e logica generale / Nota a margine. Appunti su capovolgimento di Hegel e prassi/ Conclusioni/ Bibliografia