Carocci editore - I valori dell'arte

Password dimenticata?

Registrazione

I valori dell'arte

I valori dell'arte

Economia e psicologia della cultura

a cura di: Carlofilippo Frateschi, Maurizio Mistri

Edizione: 2006

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843039357

  • Pagine: 248
  • Prezzo:21,20 20,14
  • Acquista

In breve

Un tempo era diffusa l'idea che i 'beni economici' degni di questo nome fossero solo quelli aventi una corposità fisica. Ciò che era immateriale sembrava sfuggire alla classificazione di bene, in particolare i 'beni culturali', come quelli che appartengono al mondo delle arti e dello spettacolo, e quindi tutti i prodotti dell'ingegno umano. Man mano che si è manifestata una crescita graduale della spesa dei consumatori orientati ad acquistare, appunto, 'beni culturali' si sono accesi i riflettori della ricerca scientifica su tale importante componente della vita economica e sociale. Nel contempo anche nel mondo delle amministrazioni pubbliche, e delle imprese, si è accentuato l'interesse verso la promozione dei beni culturali, sia per ragioni morali che per ragioni economiche. I contributi raccolti nel volume – che offre una panoramica di alcune importanti problematiche connesse alla economia ed alla psicologia dei beni culturali, visti nella duplice dimensione economica e cognitiva –, pur non pretendendo di esaurire tutti gli aspetti di una ricerca ancora molto giovane, offrono elementi di riflessione e di stimolo per ulteriori studi improntati a un approccio interdisciplinare.

Indice

Indice Introduzione di Carlofilippo Frateschi e Maurizio Mistri 1. L'universo dei beni artistico-culturali 2. Gusti e preferenze 3. L'organizzazione dell'offerta dei beni artistico-culturali 4. Conclusioni Riferimenti bibliografici 1. Razionalità e cognizione nel comportamento del consumatore di beni culturali: il caso del turismo culturale di Maurizio Mistri 1.1. Introduzione 1.2. Beni culturali e loro definizione 1.3. Multidimensionalità del bene turistico-culturale 1.4. Turismo culturale e approccio dell'assuefazione razionale 1.5. Apprendimento e conoscenza 1.6. Cambiamenti nelle preferenze e preferenze interdipendenti 1.7. Il ciclo di vita del consumatore culturale 1.8. Costi, prezzi e sovvenzioni 1.9. Conclusioni Riferimenti bibliografici 2. Le scelte di consumo musicale degli italiani: tra univori e onnivori di Donata Favaro e Carlofilippo Frateschi 2.1. Introduzione 2.2. L'emergere degli onnivori culturali 2.2.1. Preferenze e consumi musicali: tra onnivori e univori 2.3. Preferenze e consumi musicali nelle indagini ISTAT 2.4. Alla ricerca degli onnivori musicali in Italia 2.4.1. La quantificazione degli onnivori / 2.4.2. Il grado di onnivorismo / 2.4.3. Caratteristiche socioeconomiche degli onnivori in Italia 2.5. Conclusioni 3. Il mantenimento del prezzo fisso dei libri tra promozione della cultura ed efficienza economica di Luis Palma Martos 3.1. Introduzione 3.2. La teoria del mantenimento del prezzo al dettaglio: implicazioni per la politica della concorrenza 3.2.1. Il mantenimento del prezzo al dettaglio e la teoria dei servizi speciali / 3.2.2. Il mantenimento del prezzo di rivendita e la certificazione di qualità /3.2.3. Il mantenimento del prezzo di rivendita secondo i paradigmi dell'economia industriale 3.3. Gli argomenti in difesa del prezzo fisso dei libri 3.4. La regolamentazione del prezzo fisso in Spagna 3.5. Il prezzo fisso dei libri: obiettivi culturali ed efficienza economica 3.5.1. Gli aspetti positivi dell'introduzione della concorrenza / 3.5.2 I costi per la società del sistema del prezzo fisso dei libri 3.6. A mo' di conclusione: riflessioni sul futuro del sistema dei prezzi fissi per i libri Riferimenti bibliografici 4. Originalità, copie e mercato dell'arte di Elisabetta Lazzaro 4.1. Introduzione 4.2. Informazione, copie e falsi 4.3. Asimmetrie informative e distorsioni nel mercato dell'arte 4.4. Copie e multipli nell'arte grafica 4.5. Il valore dell'originalità nelle incisioni di Rembrandt 4.6. Risultati empirici 4.7. Conclusioni Riferimenti bibliografici / 5. La fruizione museale: un'esperienza complessa di natura sociale, cognitiva ed emozionale di Vanda Lucia Zammuner 5.1. Introduzione: l'importanza dei visitors studies 5.2. I visitatori di mostre e musei: uguali o diversi' 5.2.1. Frequenti abitudini alla fruizione museale e varietà dei canali informativi / 5.2.2. Modalità di visita-fruizione e grado di soddisfazione / 5.2.3. Molteplici motivazioni per la visita / 5.2.4. Immagine articolata del museo/mostra / 5.2.5. Dati personali e loro rapporto con le variabili indagate / 5.2.6. Conclusioni: simili, ma anche diversi 5.3. Una tipologia più articolata di musei e mostre, e nuovi e vecchi temi 5.3.1. Campione e abitudini di visita / 5.3.2. Canali informativi e loro efficacia / 5.3.3 Esperienza di fruizione: livelli di soddisfazione e di arricchimento percepiti, e loro motivazioni / 5.3.4. Valutazione delle caratteristiche strutturali: orari e prenotazione visita, prezzi, (dis)agio all'ingresso, personale, servizi / 5.3.5. Conclusioni 5.4. Ragazzi al museo: fruizione, aspettative e prospettive 5.4.1. Abitudini di visita e conoscenze / 5.4.2. Perché (non) andare al museo e come renderlo più 'attraente' / 5.4.3. Principali differenze tra gli studenti / 5.4.4. I giovani: il futuro della fruizione motivata 5.5. La fruizione nei visitatori delle gallerie d'arte 5.6. Motivazioni, esperienze e associazioni nei visitatori di musei e mostre: ulteriori ricerche 5.7. Conclusioni / Riferimenti bibliografici 6. 'Effetto inclusione' ed 'effetto ragioni' nei giudizi di valutazione contingente dei beni culturali di Fabio Del Missier, Rino Rumiati, Nicolao Bonini 6.1. Introduzione 6.2. Il metodo della valutazione contingente 6.3. Limiti del metodo della valutazione contingente e possibili contromisure 6.4. Applicazione del metodo della valutazione contingente ai beni culturali 6.5. Esperimento I: l''effetto inclusione' nella valutazione dei beni culturali 6.5.1. Metodo / 6.5.2. Risultati e discussione 6.6. Esperimento II: ragioni e disponibilità a pagare 6.6.1. Metodo / 6.6.2. Risultati e discussione 6.7. Esperimento III: spiegazioni dell''effetto ragioni' 6.7.1. Metodo / 6.7.2. Risultati e discussione 6.8. Conclusioni / Riferimenti bibliografici 7. L'esperienza dei sistemi museali in Toscana di Luciana Lazzeretti 7.1. Introduzione 7.2. Sistemi, reti e distretti museali: un breve richiamo 7.3. La metodologia di ricerca 7.4. I sistemi museali in Toscana: un'identificazione 7.4.1. Tipologia / 7.4.2. Categoria / 7.4.3. Proprietà / 7.4.4. Distribuzione geografica / 7.4.5. Anno di ingresso / 7.4.6. Motivazioni / 7.4.7 Ente responsabile ed ente gestore / 7.4.8. Modalità di ingresso e tipologie di fruibilità 7.5. I sistemi museali in Toscana: una valutazione 7.5.1. Figure professionali del personale / 7.5.2. Servizi di accoglienza / 7.5.3 Dotazioni fisse e servizi essenziali / 7.5.4. Servizi accessori / 7.5.5. Strutture scientifico-didattiche e funzionali / 7.5.6. Funzione di promozione e divulgazione / 7.5.7. Attività di valutazione dell'offerta / 7.5.8. Attività svolte nel biennio 2001-2002 / 7.5.9. Attività condivise e motivazioni d'ingresso: un confronto 7.6. Conclusioni / Riferimenti bibliografici 8. Il cluster museale di Firenze: alcune evidenze dall'organizzazione delle mostre di Tommaso Cinti 8.1. Introduzione 8.2. Le mostre 8.2.1. Distribuzione temporale e durata media / 8.2.2. Alcune caratteristiche delle mostre registrate 8.3. Le sedi 8.3.1. Tipologia / 8.3.2. Numero di mostre organizzate / 8.3.3. Numero di attori coinvolti 8.4. Gli attori 8.4.1. Tipologia / 8.4.2. Distribuzione geografica / 8.4.3. Ruoli di partecipazione 8.5. Conclusioni / Riferimenti bibliografici 9. La struttura organizzativa del cluster musicale veneto: istituzioni, associazioni non-profit e mercato del lavoro comunitario di Fiorenza Belussi e Silvia Rita Sedita 9.1. Introduzione 9.2. Il settore della produzione immateriale 9.3. Il cluster musicale veneto 9.3.1. Tessuto connettivo-organizzativo della musica in Veneto / 9.3.2. Associazioni non-profit / 9.3.3. Generi musicali / 9.3.4. Risorse umane 9.4. Conclusioni / Riferimenti bibliografici 10. Nuove best practices manageriali in un approccio culturebased per l'impresa del futuro di Luciano Pilotti, Andrea Ganzaroli, Gianluca Fiscato 10.1. Introduzione: i concetti di crescita e sviluppo 10.2. Sviluppo e cultura: quale significato per il management e per le imprese 10.3. Scarsità assoluta e scarsità relativa: il ruolo delle risorse culturali nell'azienda 10.4. Le risorse culturali come strumento di governance della complessità 10.5. Nuovi modelli di governance per le ecologie del valore 10.6. Alcune brevi conclusioni sulla teatralizzazione delle decisioni/ Riferimenti bibliografici