Carocci editore - Un triangolo diplomatico

Password dimenticata?

Registrazione

Un triangolo diplomatico

Marco Larizza

Un triangolo diplomatico

Il ruolo degli Stati Uniti nelle relazioni tra Italia e Venezuela (1943-1948). Prefazione di Ludovico Incisa di Camerana

Edizione: 2006

Collana: Studi Storici Carocci (104)

ISBN: 9788843038565

  • Pagine: 144
  • Prezzo:13,60 12,92
  • Acquista

In breve

Attraverso un’accurata analisi delle carte inedite conservate presso l’Archivio storico del ministero degli Affari esteri, il volume ripercorre le fasi che caratterizzano le iniziative della diplomazia italiana in Venezuela, dalla frenetica ricerca di una ’ritrovata’ solidarietà e amicizia con Caracas alla decisione di smarcarsi dalla deriva filo-comunista del governo nato dalla rivoluzione del ’18 de Octubre’. Il libro evidenzia in che misura il ruolo condizionante degli Stati Uniti abbia pesato nell’atteggiamento dei protagonisti in termini di fiducia o sfiducia nella possibilità di trasformare una ’naturale amicizia’ in un’intesa politica stabile. Vengono così delineati i contorni di un intrigante ’triangolo diplomatico’, al cui interno le valutazioni ideologiche assumono un peso determinante. L’immagine che ne risulta è quella di un’Italia che guarda al gradimento di Washington e che si rivelerà incapace di sfruttare al meglio il vantaggio di una posizione in Venezuela promettente, in considerazione della presenza di una comunità italiana economicamente prospera e saldamente presente nei quadri del potere locale.

Indice

Sigle e abbreviazioni delle fonti citate Ringraziamenti Prefazione di Ludovico Incisa di Camerana Premessa Introduzione 1. L’Italia dopo l’armistizio e il Venezuela di Isaías Medina: i passaggi di un ritorno alla normalità 1.1. La ripresa dei contatti tra incerte aperture e imbarazzanti smentite 1.2. Le relazioni con il Venezuela nel quadro di una politica estera ’sotto sorveglianza’ 1.3. I caratteri della ritrovata amicizia 2. L’Italia repubblicana e la ’rivoluzione’ di Rómulo Betancourt 2.1. Il ’18 de Octubre’ in Venezuela 2.2. Il governo Parri di fronte al colpo di Stato: le valutazioni di De Gasperi 2.3. Le eredità del passato nell’immagine della ’Nuova Italia’ nel Venezuela rivoluzionario 3. Un’amicizia ’condizionata’ 3.1. Il pericolo di ’infiltrazioni comuniste’ in Venezuela: le preoccupazioni della diplomazia italiana 3.2. La ’speciale attenzione’ di Nenni nei confronti del regime di Betancourt 3.3. L’arrivo di Sforza al ministero degli Affari esteri e l’armonizzazione delle relazioni con Caracas secondo linee gradite a Washington 3.4. La ’svolta moderata’ in Italia e i suoi effetti nelle relazioni con Caracas 4. La crisi: l’incidenza del fattore Stati Uniti 4.1. La fase moderata del governo Gallegos e la speranza in Italia di una ’diplomazia triangolare’ con Washington e Caracas 4.2. La Conferenza di Bogotá: lo scontro tra gli Stati Uniti e il Venezuela e le implicazioni per le relazioni tra Roma e Caracas 4.3. L’Italia di fronte all’esaurimento del trienio revolucionario: la ricerca della continuità attraverso i rapporti con l’opposizione Conclusioni Bibliografia Indice dei nomi