Carocci editore - Impresa e <i>corporate governance</i>

Password dimenticata?

Registrazione

Impresa e <i>corporate governance</i>

Mirella Damiani

Impresa e corporate governance

Edizione: 2006

Collana: Biblioteca di testi e studi

ISBN: 9788843038282

  • Pagine: 288
  • Prezzo:21,60 20,52
  • Acquista

In breve

La corporate governance tratta la definizione dei diversi meccanismi volti ad assicurare gli interessi degli investitori o più in generale dei diversi soggetti coinvolti nella vita dell’impresa, come fornitori, clienti, lavoratori: i cosiddetti stakeholders. Il ruolo svolto da tali meccanismi assume un rilievo particolare in presenza di proprietà frazionata e quando risultano determinanti il monitoraggio e l’incentivazione dell’azione manageriale, tematiche a cui il libro vuol dare particolare risalto. In questo ambito, assume importanza lo studio della nuova configurazione di impresa in cui diventa centrale il capitale umano e con esso l’accesso e controllo di quelle risorse critiche, sempre più nella forma di asset intangibili, la cui valorizzazione costituisce il presupposto del successo dell’impresa o, viceversa, di eventuali suoi possibili fallimenti. Il riferimento alla tipologia societaria a proprietà diffusa, che caratterizza la fisionomia della public company, presente maggiormente nel contesto statunitense, induce ad operare confronti anche con altri sistemi di governance, aprendo la questione se esista, o meno, un modello di governo delle imprese migliore rispetto ad altri. Il volume si caratterizza per l’integrazione tra strumenti teorici e indagini descrittive: ogni capitolo è corredato di appendici analitiche dedicate ad una trattazione formale semplificata dei contributi teorici più significativi, anche in vista di un possibile suo uso didattico.

Indice

Premessa / Nota introduttiva 1. Teorie dell’impresa e premesse al problema della corporate governance: le teorie consolidate 1.1. Introduzione 1.2. Il rapporto di agenzia e l’impresa come nesso di contratti 1.3. Asimmetrie informative e benefici privati del controllo 1.4. Costi di transazione e diritti di proprietà 1.5. Osservazioni conclusive Appendice 2. Nuove teorie dell’impresa e nuove premesse alla corporate governance 2.1. Introduzione 2.2. Il nuovo rapporto di agenzia: molti compiti e molti agenti 2.3. Proprietà e accesso: il potere nell’impresa 2.4. Rent seeking ed entrenchment: l’opportunismo manageriale Appendice 3. Corporate governance: aspetti teorici ed evidenze empiriche 3.1. Che cos’è la corporate governance’ Due visioni a confronto 3.2. Monitoraggio attivo e monitoraggio passivo 3.3. Concentrazione dei diritti di proprietà e performance di impresa: le evidenze empiriche 3.4. La stima dei benefici privati del controllo 3.5. Il consiglio di amministrazione: il ruolo degli amministratori indipendenti / Appendice 4. Modelli societari a confronto 4.1. La distinzione tra sistemi outsider e insider 4.2. La distinzione tra sistemi market e bank-oriented 4.3. La distinzione tra sistemi sotto o sovra-regolati 4.4. Qualche conclusione preliminare: convergenza o path dependency’ / Appendice 5. I meccanismi di governance esterni: il mercato per il controllo societario 5.1. Teoria: la contendibilità dell’impresa 5.2. Le principali evidenze / Appendice / 6. I meccanismi di governance interni: l’incentivazione manageriale 6.1. Teoria: contratti e incentivi, qualche considerazione preliminare 6.2. Le principali evidenze 6.3. Le interpretazioni alternative 6.4. Nuove linee di riforma e tendenze recenti Appendice 7. Conclusioni / Bibliografia