Carocci editore - Tecniche di propaganda politica

Password dimenticata?

Registrazione

Tecniche di propaganda politica

Irene Di Jorio

Tecniche di propaganda politica

Vichy e la Légion Francaise des Combattants (1940-1944)

Edizione: 2006

Collana: Saggi e monografie del Dip. Discipline storiche Univ. Bologna

ISBN: 9788843037544

  • Pagine: 184
  • Prezzo:17,20 16,34
  • Acquista

In breve

Propaganda e controllo dei mass-media sono oggi al centro di accesi dibattiti e di aggiornate ricerche storiche. Indispensabile in ogni società massificata, la creazione del consenso è riconosciuta come centrale per comprendere il successo dei fascismi nell'Europa fra le due guerre. Il regime di Vichy, nato nella drammatica situazione del luglio 1940, offre in tal senso un punto d'osservazione privilegiato. Come lanciare l'immagine di un nuovo Stato, in un paese sconfitto e in buona parte occupato' Come far aderire i cittadini ad un sistema politico liberticida che chiede, per giunta, di collaborare con l'eterno nemico' Attraverso lo studio di fonti inedite e di documenti a diffusione militante, il libro conduce nel retroscena di questo regime controverso ed esamina le competenze mobilitate per allestire una 'fabbrica del consenso' efficace. Concentrandosi sul caso limite della Légion Française des Combattants, esso getta nuova luce su un sistema che, lungi dall'accontentarsi di ricette tradizionali, riservò un'attenzione 'scientifica' alle tecniche di propaganda e alla formazione dei propagandisti.

Indice

Introduzione 1. La propaganda è il vostro mestiere 2. Fonti e problemi 1. Propaganda, propagande 1.1. Propaganda al singolare: una consapevole necessità 1.2. Propaganda al plurale: teorie, progetti e realizzazioni 1.2.1. Laval e la 'teoria ipodermica' / 1.2.2. Malumori e critiche / 1.2.3. Soluzioni / 1.2.4. Tradizionalisti al passo coi tempi / 1.2.5. Cercansi tecnici / 1.2.6. Offronsi competenze 1.3. Non solo mass media 1.4. L'uomo della propaganda 1.4.1. Spunti 2. Trovare dei relais. L'opzione Légion 2.1. Senza partito 2.2. Alla ricerca di un denominatore comune 2.3. La Légion Française des Combattants 2.3.1. Obiettivi / 2.3.2. Strumenti 2.4. La propaganda legionaria in costruzione 2.4.1. Somiglianze / 2.4.2. Guerra ai bobards / 2.4.3. Ars dicendi legionaria / 2.4.4. Conoscere il terreno / 2.4.5. Adattare la propaganda 3. Formare i quadri 3.1. Talent scout 3.2. A scuola di propaganda 3.3. L'Istituto di formazione legionaria 3.4. Migliorie e turbamenti 3.5. Progressi e nuovi debutti. La Scuola nazionale 3.6. Il Servizio scuole 4. Verso l'epilogo 4.1. Un buon apparato 4.1.1. Propaganda scritta / 4.1.2. Propaganda pubblicitaria e spettacolare / 4.1.3. Propaganda orale 4.2. Flessibilità e discrezione 4.3. Scacchi e problemi 4.4. Perseverare 4.5. Distrarre 4.6. Un difetto di propaganda' Appendice Consigli di un militante della Légion Nota dell'autrice I. La propaganda da uomo a uomo di Jean Goudareau II. L'organizzazione delle riunioni di propaganda di André Beauchamp III.-IV. La stampa di lotta di P. M. Train - Henri Froidfond Indice dei nomi