Carocci editore - Individualismo e società di massa

Password dimenticata?

Registrazione

Individualismo e società di massa

Andrea Millefiorini

Individualismo e società di massa

Dal XIX secolo agli inizi del XXI

Edizione: 2005

Collana: Ricerche

ISBN: 9788843035724

  • Pagine: 224
  • Prezzo:18,40 17,48
  • Acquista

In breve

Questo libro si propone di spiegare i caratteri dell'individualismo contemporaneo. Prende le mosse a tal fine dall'evoluzione dell'individualismo avvenuta nelle società occidentali a partire dalla società borghese ottocentesca, passando poi all'analisi della società di massa affermatasi nel Novecento. Se nell'Ottocento il modello culturale individualistico era sufficientemente in grado di strutturare l'identità del singolo, nel secolo successivo emerge il continuo bisogno di ricercare nuove sicurezze in grado di rispondere all'accresciuto senso di fragilità e di perdita di autoidentificazione che la definitiva rottura con l'ordine sociale precedente ha comportato per l'uomo-massa. Nella prima parte del Novecento tali sicurezze sono state riposte nelle ideologie; nella seconda metà, nell'eterodirezione, nel ripiegamento nel privato e nel narcisismo. Una delle tesi qui sostenute è la progressiva demassificazione delle società contemporanee di inizio millennio, a causa di mutamenti strutturali e culturali che vengono analizzati nel volume. La demassificazione porta ad una ulteriore e più matura centralità dell'individuo nelle società avanzate, e ad un recupero di quei valori di apertura e disponibilità nei confronti dell'Altro che nel corso del Novecento sembravano essere stati definitivamente oscurati.

Indice

Introduzione 1. Individuo e società di fine Novecento 1.2. Le ragioni e i contenuti di una ricerca 1.3. Individualismo e individualizzazione 1.4. L'individuo e l'Altro 1.5. La sfera educativa 1.6. La sfera politica e civile 1.7. La creatività e la qualità in crisi 1.8. Che cosa ha prodotto che cosa 2. Individualismo e società borghese 2.1. L'avvento della cultura individualistica in età medievale e moderna 2.2. Le dinamiche di status nella società borghese ottocentesca 2.3. Il posto dell'individuo nell'educazione e nella morale borghese 2.4. Il ruolo della comunità e della tradizione nella cultura individualistico-borghese 2.5. Sfera pubblica, partecipazione civica e patriottismo 2.6. Individualismo borghese europeo e individualismo borghese americano 2.7. Le critiche all'individualismo borghese 3. Individualismo e società di massa 3.4. Il "debutto in società" delle masse 3.5. Dall'individualismo borghese all'individualismo di massa 3.6. Dalla perdita di identità alla ricerca di nuove sicurezze 3.7. Il "tradimento" dell'individualismo nella politica di massa 3.8. Prima e seconda società di massa europea. La società di massa americana 3.9. Il ruolo del mercato e della democrazia nell'affermazione dell'individualismo di massa 4. Società di massa e società di individui 4.1. Il processo di individualizzazione tra XX e XXI secolo 4.2. Il declino della società di massa e la demassificazione 4.3. Verso una società di individui 4.4. Il processo di individualizzazione come fondamento per qualunque teoria della società 5. Le "crisi di rigetto" contro l'individualismo 5.1. Sparta e Atene. Società chiusa e società aperta 5.2. Filosofie e utopie del XVIII secolo 5.3. Il comunismo 5.4. Fascismo e nazismo 5.5. L'esito totalitario dell'antindividualismo comunista e nazista 5.6. Il tradizionalismo religioso 5.7. Conclusioni. I limiti delle analisi economicistiche dell'individualismo. Bibliografia.