Carocci editore - Enormi e disoneste: le novelle di Matteo Bandello

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Enormi e disoneste: le novelle di Matteo Bandello

Elisabetta Menetti

Enormi e disoneste: le novelle di Matteo Bandello

Prefazione di Marziano Guglielminetti

Edizione: 2005

Collana: Lingue e Letterature Carocci

ISBN: 9788843035663

  • Pagine: 200
  • Prezzo:18,10 15,39
  • Acquista

In breve

Le Novelledi Matteo Bandello conducono il lettore in un mondo sospeso tra le vere storie delle corti rinascimentali e le mirabili finzioni della narrativa italiana. Le «istorie» bandelliane sono lo specchio dell'irrazionalità umana: rappresentano la memoria delle violenze, degli «enormi» peccati e dei fatti «vituperosi» della società del Cinquecento. Nelle dediche e nelle storie o novelle lo scrittore impone una riflessione sul comportamento di donne e di uomini che diventano protagonisti di intrecci passionali e sensuali, di tragici omicidi o di comici inganni, di incomprensibili stragi o di ridicole beffe. Con la poliedrica sensibilità di un narratore che raccoglie una multiforme eredità culturale e che si confronta, a distanza di due secoli, con il vero archetipo narrativo (il Decameron di Boccaccio), Bandello racconta con tratti vividi gli avvenimenti di un periodo cruciale della letteratura italiana ed europea. Nell'antologia bandelliana di «istorie» la novella italiana si trasforma, percorrendo le molteplici strade della sua metamorfosi.

Indice

Storia e racconto / Metamorfosi / Il mirabile verosimile / Ordine e disordine / Storie mirabili, enormi e disoneste.

PressOnline

Il download della versione PDF del libro è disponibile gratuitamente agli utenti registrati che hanno fatto il login.