Carocci editore - Teorie dell'azione sociale: i classici

Password dimenticata?

Registrazione

In breve

Il concetto di azione sociale, utilizzato per spiegare e comprendere l´agire dell'uomo in società, rimanda ad assunti e dimensioni teoriche di fondo della sociologia. Per questo, anche se in genere viene contrapposta agli approcci strutturali o alle macroanalisi dell'ordine sociale, la teoria dell'azione costituisce un ambito di riflessione paradigmatico con il quale ogni prospettiva sociologica non ha potuto evitare di misurarsi. Il libro attraversa l´opera di Marx, Weber, Durkheim e Simmel, illustrando come le loro teorie siano state costruite affrontando il tema dell´azione sociale.

Indice

Introduzione/ 1.Karl Marx: struttura materiale, alienazione e prassi/L'attività vitale e il primato della struttura materiale/Alienazione come spiegazione della disuguaglianza/Critica delle sovrastrutture ideali/Prassi/Lotta di classe e coscienza/Ideologia/Per riassumere  2.Max Weber: agire dotato di senso e ordine pratico/Azione come conferimento di senso/Tipi di agire e razionalità/Potere e strutture sociali/Capitalismo come grande trasformazione etica dell'agire/Il fattore religioso/Etica economica e spirito del capitalismo/Per riassumere  3.Émile Durkheim: ordine morale e azione in comune/La società sui generis e i fatti sociali/Ordine morale e solidarietà collettiva/ La dimensione normativa dell'agire/Solidarietà meccanica e organica/Il suicidio come fatto sociale/Il rito e il sacro/Per riassumere  4.Georg Simmel: azione reciproca e forme sociali/Connessioni e azione reciproca/ Differenziazione sociale e forme/Geometria delle forme e denaro/Ambivalenza e contrasto nella modernità/Il conflitto/La moda/Per riassumere  / Bibliografia.