Carocci editore - Europa estrema

Password dimenticata?

Registrazione

Europa estrema

Pierre Milza

Europa estrema

Il radicalismo di destra dal 1945 a oggi

Edizione: 2005

Collana: Quality paperbacks

ISBN: 9788843033775

  • Pagine: 488
  • Prezzo:15,20 14,44
  • Acquista

In breve

La crisi economica, la disoccupazione, l'immigrazione, la fine dei regimi comunisti sono spesso indicate come cause della inquietante e recente crescita in tutta Europa di partiti, movimenti e circoli intellettuali di estrema destra. In realtà, l'allarme generato da quella che viene considerata come la rinascita delle forze antidemocratiche e razziste sconfitte nella seconda guerra mondiale tende a sottovalutare due aspetti importanti di questo fenomeno: la sua durata e la sua diffusione continentale. Che si manifesti nella sua variante populista oppure in quella più propriamente fascista, la presenza dell'estrema destra è, infatti. un elemento permanente della vita politica e sociale europea dalla fine della seconda guerra mondiale. Ampliando l'orizzonte geografico e temporale dell'indagine, lo sguardo dello storico consente di gettare una luce inattesa sul nostro recente passato e offre motivi di riflessione per il nostro futuro.

Indice

Introduzione 1.1945: l'ombra delle svastiche 2.Prime resurrezioni (1945-inizio degli anni cinquanta) 3.Poujadismo e "neofascismo" in Francia alla fine dei regimi coloniali 4.Il neofascismo in Italia: dagli inizi degli anni cinquanta alla fine degli anni settanta 5.Le principali correnti di estrema destra nell'Europa dei "trenta gloriosi" 6.I falsari della storia: "revisionisti" e negazionisti 7.Le "nuove destre" in Europa 8.Francia: emersione e radicamento del nazional-populismo 9.Italia: dal MSI ad Alleanza nazionale 10.L'Europa del Sud 11.Europa settentrionale ed Europa occidentale (dopo il 1980) 12.Austria e Svizzera 13."L'Europa dell'Est".