Carocci editore - La verità nascosta

Password dimenticata?

Registrazione

La verità nascosta

Franco Trabattoni

La verità nascosta

Oralità e scrittura in Platone e nella Grecia classica

Edizione: 2005

Ristampa: 1^, 2007

Collana: Frecce

ISBN: 9788843033096

  • Pagine: 180
  • Prezzo:18,70 17,77
  • Acquista

In breve

È un dato incontrovertibile che la scrittura abbia segnato, forse più di qualsiasi altra invenzione, lo sviluppo delle civiltà, ma che il suo affermarsi - nonostante l´evidente utilità della nuova pratica - abbia suscitato reazioni di diffidenza può forse stupire. È però ciò che avvenne - e che il libro analizza - nel corso del V e IV secolo a.C. in Grecia, allorquando la pratica della scrittura si avviò a sostituire la memoria orale come mezzo privilegiato per la conservazione e la trasmissione delle informazioni. Enigmatica, in particolare, è proprio la posizione di Platone, che in due controversi luoghi della sua opera - nel Fedro e nella VII Lettera - esprime una sfiducia nella scrittura così radicale da apparire poco compatibile con la sua prolifica attività di scrittore. La preferenza che Platone dimostra per la comunicazione orale, che si riflette anche nella forma dialogica dei suoi scritti, è la spia di una concezione filosofica secondo cui gli uomini sono confinati nell´ambito di un sapere approssimativo e aggiornabile, incapace di rispecchiare l´immobile verità delle cose in modo fisso e definitivo. La consapevolezza di questa insolubile ambiguità si perde già con il più grande discepolo di Platone, ossia Aristotele, il quale dimostra una tranquilla fiducia nella scrittura, inaugurando nel pensiero occidentale il miraggio della piena e totale convergenza tra parola, pensiero ed essere.

Indice

Premessa/ 1.Oralità e scrittura nel V e IV secolo a.C./ La diffusione della scrittura alfabetica nella Grecia classica/Utilità della scrittura/I limiti della scrittura/ 2.Il problema delle cosiddette "dottrine non scritte" in Platone/Posizione del problema/Breve storia delle interpretazioni/ Una questione puramente storiografica'/La "teoria delle rivoluzioni scientifiche" di Thomas Kuhn/Le "dottrine non scritte"/La testimonianza di Aristotele e l´interpretazione aristotelizzante della filosofia di Platone/ 3.Il Fedro/Il tema dell´eros e il significato generale del dialogo/Tra retorica e filosofia: il modo corretto di comporre discorsi/La critica alla scrittura/Filosofia e persuasione/ 4.La VII Lettera/La questione dell´autenticità/Platone, Dionisio II, Dione, l´Accademia platonica/La scintilla/Opinione, scienza e intelletto/La debolezza dei logoi/Un sapere impossibile da dimenticare/ ´"Lilluminazione"/Conclusione / 5.Scrivere e leggere libri: da Platone ad Aristotele/La "casa del lettore"/Verità e scrittura/Filosofia come pensiero critico / Note / Bibliografia / Indice dei nomi antichi / Indice dei nomi moderni.