Carocci editore - Commedia dell'Inferno

Password dimenticata?

Registrazione

Commedia dell'Inferno

Edoardo Sanguineti

Commedia dell'Inferno

Un travestimento dantesco

a cura di: Niva Lorenzini

Edizione: 2005

Ristampa: 1^, 2010

Collana: Piccola Biblioteca Letteraria

ISBN: 9788843032600

In breve

La Commedia dell’Inferno si dà come interpretazione critica e insieme come travestimento del testo dantesco: un travestimento, dopo quello operato da Sanguineti per il Faust, spettacolarizzato e carnevalizzato sino al grottesco, tra «magmatica vocalità disperata» e afasia. Di cerchio in cerchio, di bolgia in bolgia, il poeta di Laborintus mette qui in scena il trionfo del corpo e il suo disfacimento, raccontati da una parola incarnata e deforme, concitata e abrasa, che sa cogliere e trasmettere sino al grottesco, tra «magmatica vocalità disperata» e afasia. Di cerchio in cerchio, di bolgia in bolgia, il poeta di Laborintus mette qui in scena il trionfo del corpo e il suo disfacimento, raccontati da una parola incarnata e deforme, concitata e abrasa, che sa cogliere e trasmettere la vocazione alla teatralità dell’originale, estremizzandola con piena evidenza. Spericolate invenzioni visive e acustiche, contraffazioni tonali, didascalie sempre più invasive accompagnano lo sviluppo narrativo del travestimento, predisponendolo a un’esecuzione felicemente straniata. Fino a che, raggiunto il fondo oscuro dell’Inferno, la babele linguistica si arresta davanti alla macchina gigantesca di Lucifero, nuda materia subumana che si decompone precipitando nel buio: un black-out radicale in cui tace, con la luce, la parola, mentre sulla Commedia che la drammatizza cala il sipario.

Indice

Avvertenza
Introduzione (teatrale) a commedia (cinematografica), di F. Tizzi
Commedia dell’Inferno. Un travestimento dantesco
Primo tempo
Secondo tempo
Notizia, di E. Sanguineti
Nota al testo seguita da un Dialogo con l’Autore
Nota bio-bibliografica

Allegati

Il download degli allegati è disponibile agli utenti registrati che hanno fatto il login.