Carocci editore - Alle origini del governo regionale

Password dimenticata?

Registrazione

Alle origini del governo regionale

Alle origini del governo regionale

Culture, istituzioni, politiche in Toscana

a cura di: Simone Neri Serneri

Edizione: 2004

Collana: Studi Storici Carocci (67)

ISBN: 9788843031733

  • Pagine: 200
  • Prezzo:20,10 17,09
  • Acquista

In breve

A oltre trent’anni di distanza, è possibile e necessaria una riconsiderazione storica a tutto tondo della nascita delle Regioni. Quali furono le spinte ideali, i programmi politici, gli interessi sociali che, dalla periferia, sollecitarono la formazione dei governi regionali’ Su quali terreni le nuove istituzioni esercitarono prioritariamente la propria iniziativa’ Quale ruolo esse giocarono nel promuovere lo sviluppo e l’integrazione della società e del territorio regionale, in una stagione di decisive trasformazioni del nostro paese’ Riflettendo sul caso toscano - esperienza tra le più rilevanti nel panorama italiano - storici, giuristi, economisti, sociologi, geografi ricostruiscono i caratteri costitutivi del governo regionale e analizzano l’impianto delle più significative politiche ambientali e sociali, produttive e infrastruttura li, tra gli anni Sessanta e i primi anni Ottanta. Ne scaturisce la storia, originale e ricca di valenze comparative, del periodo di fondazione del governo regionale in Toscana.

Indice

Per una storia del governo regionale in Toscana. Introduzione, di S. Neri Serneri / Parte prima. La costruzione del governo regionale/ 1.L’ente regionale e l’identità della Toscana, di M. Degl’Innocenti/Regione antifascista e "Regione aperta"’/Un nuovo microcosmo statuale/La "terzietà" della Toscana/Regione, partito e "società civile" / 2.Regionalismo e forze politiche in Toscana dalla Liberazione al "centro-sinistra", di M. G. Rossi/Antifascismo e anticentralismo/Il dibattito negli anni Cinquanta/L’iniziativa regionalista/Verso il governo regionale/ 3.Poteri e strumenti del governo regionale, di M. Manetti/Le peculiarità del modello toscano/Una visione globale dell’assistenza/Il nodo delle IPAB/Il finanziamento alle scuole private/Il sostegno allo sviluppo economico e le società a partecipazione regionale/La sussidiarietà ante litteram e il Consiglio delle autonomie locali/ 4.Dal "modello emiliano" alla Regione Emilia-Romagna, di R. Balzani/Il "modello emiliano"/Progresso economico e sviluppo della democrazia/La Regione e l’integrazione sovralocale/ 5.La formazione della Regione e il regionalismo in Lombardia, di R. Biorcio/Una rilettura attuale delle origini della Regione in Lombardia/Un’istituzione efficiente, ma poco visibile/Un’identità regionale debole e una "società civile" forte/Il terremoto degli anni Novanta e il nuovo regionalismo lombardo / Parte seconda. Le politiche regionali/ 6.Gli spazi del governo regionale in Toscana. Un lettura geografica, di C. Capineri/Geografia e regionalizzazione/Le esperienze di regionalizzazione in Italia/La zonizzazione del territorio come strumento di governo/Gli spazi omogenei e funzionali/Le regioni gravitazionali: le associazioni intercomunali/Nuove situazioni territoriali: i "sistemi locali"/Conclusioni/ 7.Politiche ambientali e governo del territorio, di S. Neri Serneri/Programmazione e squilibri territoriali/Il caso toscano/L’impianto del governo regionale/Il governo dell’urbanistica/Pratiche di governo/Bilanci/ 8.Il governo dello sviluppo economico, di L. Segreto/Quale sviluppo in Toscana’/Retaggi culturali e azione di governo/Tecnica e politica/ 9.Il governo del lavoro, di F. Alacevich/Un nuovo approccio al governo del lavoro/L’azione attraverso le competenze dirette/L’intervento indiretto in materia di lavoro/L’innovazione istituzionale/Il ruolo nazionale della Regione Toscana/Conclusioni/ 10.Le politiche sociali tra ricerca del consenso e innovazione, di V. Fargion/Una legislazione all’avanguardia/Le dinamiche del policy making nel settore socio-sanitario/La legge sull’assistenza: prove di "compromesso storico" / 11.Le infrastrutture di mobilità, di S. Maggi/Il contesto legislativo/Le cifre della mobilità/Il dibattito sulla viabilità/Le ferrovie/I porti/Gli aeroporti/Una competenza acquisita: le autolinee/Il programma regionale per la riforma dei trasporti/ Gli autori