Carocci editore - Streghe, eretici e criminali

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Streghe, eretici e criminali

Kai T. Erikson

Streghe, eretici e criminali

Devianza e controllo sociale nel XVII secolo

Edizione: 2005

Collana: Studi Superiori (452)

ISBN: 9788843030705

  • Pagine: 240
  • Prezzo:19,60 16,66
  • Acquista

In breve

Nel volume, che costituisce ormai un classico della sociologia americana degli anni sessanta, Kai T. Erikson sottopone a verifica alcune ipotesi fondamentali della sociologia di Emile Durkheim; in particolare, l’idea che la devianza costituisca un fatto sociale funzionale alla conservazione dell’ordine morale di una società, e quindi in certa misura "necessario". Le periodiche ondate di criminalità e le emergenze criminali ad esse associate altro non sarebbero, quindi, che costruzioni sociali, vere e proprie rappresentazioni teatrali o cerimonie pubbliche attraverso le quali la comunità politica rimarca i propri confini simbolici e definisce la propria identità. L’originalità del contributo di Erikson consiste nella scelta di applicare queste analisi a un contesto del tutto particolare, quello della comunità puritana immigrata negli Stati Uniti intorno agli anni trenta del XVII secolo. Attraverso una coinvolgente narrazione che attinge alle biografie individuali come ai verbali della pubblica inquisizione, nel corso di tre ondate di devianza che investono, in pochi decenni, questa comunità di "santi", Erikson getta luce sulle dinamiche di produzione della devianza; dinamiche che conservano un´assoluta attualità nella società contemporanea, ansiosa, proprio come quella puritana, di individuare nuovi nemici pubblici e inediti "invasori" attorno ai quali tracciare i propri confini di inclusione ed esclusione.

Indice

Panico e stigma. Note sulla costruzione sociale della devianza, di A. De Giorgi/ Rivoluzioni copernicane/Demoni popolari/ Strutture della paura / Prefazione alla seconda edizione / Prefazione 1.Sulla sociologia della devianza 2.I puritani della Baia del Massachusetts/L’ethos puritano/Legge e autorità 3.Le forme del Demonio/La controversia antinomiana/L’invasione quacchera/Le streghe del villaggio di Salem 4.Stabilità e instabilità nei tassi di criminalità fra i puritani 5.Puritanesimo e devianza/Appendici / Postfazione alla seconda edizione/Sul conflitto e il consenso/Sul funzionalismo/ Stabilità nei tassi di devianza/Confini morali e crisi dei confini/Botany Bay/Sul trattamento dei dati/Istituzionalizzazione