Carocci editore - Profilo istituzionale dello Stato italiano

Password dimenticata?

Registrazione

Profilo istituzionale dello Stato italiano

Fernanda Mazzanti Pepe

Profilo istituzionale dello Stato italiano

Modelli stranieri e specificità nazionali nell'età liberale (1848 - 1922)

Edizione: 2004

Ristampa: 2^, 2010

Collana: Università

ISBN: 9788843028795

  • Pagine: 380
  • Prezzo:26,60 25,27
  • Acquista

In breve

Il volume è volto ad individuare le peculiarità del caso italiano nel suo sviluppo storico, delineandone gli assetti costituzionali ed amministrativi, il loro funzionamento e la cultura in cui erano innestati, attraverso una lettura guidata dei principali testi normativi in materia costituzionale ed amministrativa, spesso integrati da stralci dei lavori preparatori, e di una selezione di testi di particolare spessore giuridico o politico, con particolare attenzione alla circolazione dei modelli stranieri e al loro consapevole utilizzo con gli adattamenti necessari alle peculiarità e alle potenzialità anche positive del caso italiano. L’organizzazione cronologica dei documenti e i rimandi interni ai primi "esercizi di lettura" svolti per ognuno di essi consentono di procedere ad analisi più complesse, costruendo fra i testi diversi possibili percorsi, cronologici, tematici, per autore ecc., attraverso i quali entrare nello specifico della cultura dello Stato e cogliere quanto di essa appartenga ormai al passato e quanto ancora pesi, in nuove forme ma con una continuità di nodi problematici tipicamente italiani, sugli assetti attuali.

Indice

Introduzione
Parte prima. Il primo trentennio statutario: la monarchia costituzionale "all’inglese" e l’amministrazione "alla francese"
1. La "teoria pericolosissima" del potere costituente e l’“onnipotenza parlamentare"
2. La rappresentanza della nazione come "governo dei migliori"
3. Costituzione e amministrazione
L’amministrazione centrale: una "macchina" al servizio di ministri "responsabili"/Centro e periferia: “Accentrare nell’ordine politico ed emancipare nell’ordine amministrativo"?
Parte seconda. Tra Ottocento e Novecento: costituzione e amministrazione di fronte all’avanzare della "forza del numero" e all’organizzarsi degli interessi
4. Un ordinamento costituzionale bisognoso di «correzioni e sviluppo»: allargamenti del suffragio e trasformazioni del regime parlamentare
5. Costituzione e rappresentanza degli interessi: i progetti di riforma del Senato tra necessità di "adeguamento" e ricerca dei "limiti"
6. Costituzione e amministrazione
L’amministrazione come «ingerenza sociale dello Stato» e il rilievo costituzionale delle tematiche amministrative/Centro e periferia: controllo statale e "pratiche riforme"
Parte terza. Testi e documenti
Bibliografia.

Allegati

Il download degli allegati è disponibile agli utenti registrati che hanno fatto il login.

 

Watch Porn Video