Carocci editore - Leggere il mutamento

Password dimenticata?

Registrazione

Leggere il mutamento

Rita Caccamo

Leggere il mutamento

Percorsi della sociologia

Edizione: 2003

Collana: Università

ISBN: 9788843026227

  • Pagine: 152
  • Prezzo:17,30 16,44
  • Acquista

In breve

Il mutamento di cui parla il volume è situato nel cuore stesso della modernità, come dinamica generativa di trasformazione. In una selezione classica eppure non scontata, vengono scelti, per rilevanza teorica e tematica, solo alcuni fra i tanti fuochi possibili della sociologia fra XIX e XX secolo: la denuncia del disorientamento (l'anomia) che i periodi di instabilità provocano nelle vite di uomini e donne (Durkheim), la differenziazione dei ruoli e dei valori con il suo duplice effetto espansivo e disgregativo (Simmel), il disincanto come prodotto della burocratizzazione (Weber) e anche la ricerca sociale in quanto intervento-azione (Scuola di Chicago). In riferimento alle tematiche della Scuola, nelle conclusioni si accenna alla marginalità creativa, sulla quale l'autrice sta attualmente svolgendo una ricerca sul campo. I temi prescelti vengono narrati con ricchezza documentaria e chiarezza espositiva, in un insolito racconto che fa entrare il lettore dentro le vicende che animano la sociologia, la sua storia, i suoi interpreti, i suoi attori sociali.

Indice

-Premessa 1. Introduzione/Tre classici e una Scuola/Riflessività/Narrazione/Nodi/ Rivoluzioni/Passaggi/Paesaggi 2. L'anomia: Emile Durkheim/Introduzione/ Durkheim interprete della crisi/Il suicidio, moderna malaise 3. La differenziazione: Georg Simmel/ Introduzione/Simmel interprete dell'ambivalenza/La moda/Lo straniero 4. Il disincanto: Max Weber, di Tonino Fabbri/Introduzione/Weber interprete dell'etica/Per una sociologia 'comprendente'/Teodicea e agire economico/Preludio al capitalismo/Iron Cage 5. L'intervento: la Scuola di Chicago/ Introduzione/Come nasce una Scuola/La ricerca sul campo 6. Conclusioni/Cogliere le dinamiche/ Individuare nuovi attori sociali -Bibliografia essenziale.