Carocci editore - Dalla Spagna ai Savoia

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Dalla Spagna ai Savoia

Maria Lepori

Dalla Spagna ai Savoia

Ceti e corona nella Sardegna del Settecento

Edizione: 2003

Collana: Studi Storici Carocci

ISBN: 9788843025572

  • Pagine: 200
  • Prezzo:19,20 16,32
  • Acquista

In breve

Proiettata fuori dall'alveo spagnolo, esclusa dal servizio a corte e nell'esercito, privata del ruolo di principale interlocutore del potere, l'aristocrazia del Regnum Sardiniae avvertì a partire dal 1720 un forte disagio. Il risentimento aristocratico maturato in cinquant'anni di dominio sabaudo esplose tuttavia solo con l'insediamento nel regno di "consigli" rappresentativi delle comunità rurali, sottratti alla tutela feudale e funzionali al controllo regio del territorio. Da questi venne ai contadini sardi maggiore consapevolezza dei propri diritti, autorevolezza nel difenderli ed energia nel contestare gli abusi baronali, mentre l'antica nobiltà reagì con una radicale denuncia del dispotismo regio che, pur da un'ottica strettamente aristocratica, avviava la rivendicazione della peculiarità delle leggi del Regnum Sardiniae e dell'intangibilità di un patto originario tra sovrano e "nazione". Le tensioni allora sprigionatesi sarebbero confluite nei moti antipiemontesi e antifeudali degli anni Novanta.

Indice

Premessa 1.Una sorte imprevista per l'aristocrazia: la cessione del regno 2.Il disagio della nobiltà dalla perdita di ruolo politico alla difesa del prestigio sociale 3.La saldezza del potere feudale nelle campagne 4.Le riforme boginiane contro la feudalità: i consigli comunitativi 5.La protesta aristocratica 6.Conflitti tra signori e vassalli 7.Verso i mori rivoluzionari Indice dei nomi