Carocci editore - Nel segno di Antipatro

Password dimenticata?

Registrazione

Nel segno di Antipatro

Elisabetta Poddighe

Nel segno di Antipatro

L'eclissi della democrazia ateniese dal 323/2 al 319/8a.c.

Edizione: 2002

Collana: Collana del Dip. Storia Univ. Sassari

ISBN: 9788843023202

  • Pagine: 232
  • Prezzo:21,20 20,14
  • Acquista

In breve

Alla fine di una guerra perduta, nasce dall'accordo tra il partito antidemocratico ateniese e il vincitore Antipatro la decisione di sospendere la democrazia in Atene. Il libro si propone di riconoscere il senso autentico dell'intervento di Antipatro sulla costituzione ateniese, di determinare se esso abbia effettivamente rappresentato la realizzazione di un progetto politico di ampio respiro, avviato un secolo prima con gli esperimenti oligarchici del 411 e 404 e successivamente sistematizzato come un organico programma di riforme costituzionali. Se, cioè, possa essere considerato come l'esito concreto del legame forte tra etica e politica: si trattò, insomma, di un´oligarchia fondata sull'ideologia' In realtà, confrontando i modelli teorici con la realtà dei fatti, è possibile intravvedere una situazione assai più complessa e articolata, nella quale il mutato assetto istituzionale sembra rispondere prevalentemente alle problematiche sociali della polis e configurarsi come l'estremo tentativo di stabilire una tregua nei conflitti tra i ricchi e i poveri: in questa direzione, l'oligarchia imposta nel 322 sembrerebbe garantire la ratifica formale e la tutela militare di un assetto già realizzato.

Indice

Premessa Ringraziamenti 1.Le premesse storiche nel racconto delle fonti letterarie/Diodoro e le origini della guerra lamiaca/Lotta politica e conflitti sociali ad Atene alla vigilia della guerra lamiaca/La guerra: gli episodi salienti/Le condizioni della resa di Atene: il decreto di Antipatro 2.Gli effetti del decreto di Antipatro sulle istituzioni di Atene. Le fonti letterarie e la documentazione epigrafica/Diodoro e Plutarco sul regime censitario/Le testimonianze epigrafiche e le funzioni dei magistrati/I nomophylakes: ispettori del nuovo regime'/La concessione della cittadinanza 3.La consistenza e le mete dell´esilio/Il numero degli Ateniesi esclusi dal politeama nelle testimonianze di Diodoro e Plutarco e il dibattito dei moderni sulla popolazione cittadina ateniese nella seconda metà del IV secolo/Il numero degli esclusi del 322 e il censimento di Demetrio Falereo/Diodoro, Plutarco e l´emigrazione degli esclusi/La sorte dei 10.000 Ateniesi scomparsi dal censimento di Demetrio Falereo 4.La condizione giuridica degli esclusi/Il cittadino ateniese negli anni 322-319/Il cittadino di Aristotele/La virtù e la ricchezza/I cittadini di pieni diritti: il 411, il 404 e il 322 a.C./I cittadini di nascita privati della politeia: il 411, il 404 e il 322 a.C./La condizione giuridica degli Ateniesi esclusi dal politeuma/Il diagramma di Cirene 5.Il timema/Aristotele e il ceto medio/Il timema e la eisphora/Il timema nel 322: possesso fondiario o beni di altra natura'/Il timema di Cirene/Il valore di 2.000 dracme Epigrafi. Parte I: 322/I-320/19 a.C. 6.Da Antipatro a Poliperconte/La restaurazione democratica del 319 a.C. nel nome di Filippo II/Il diagramma di Poliperconte e il resoconto di Diodoro/Plutarco e Atene/Il contenuto del diagramma e i rapporti con il 338/Il concetto di pacificazione Epigrafi. Parte II: 318/7 a.C. Conclusioni Elenco delle abbreviazioni Bibliografia Indice analitico