Carocci editore - Pernette du Guillet. Rime

Password dimenticata?

Registrazione

Pernette du Guillet. Rime

Pernette du Guillet. Rime

Prefazione a cura di Roberto Roversi

a cura di: Davide Monda

Edizione: 2002

Collana: Piccola Biblioteca Letteraria

ISBN: 9788843023172

  • Pagine: 160
  • Prezzo:14,70 12,50
  • Acquista

In breve

Spentasi a soli venticinque anni, la poetessa lionese Pernette du Guillet (1520 ca. - 1545) fu brillante allieva, discepola fedele ed amante virtuosa di Maurice Scève, una delle voci poetiche più alte ed originali del Rinascimento europeo. Pernette ebbe per Scève un'importanza ed un valore analoghi a quelli che Beatrice aveva avuto per Dante. Di fatto, le sue Rime (1545, postume) sono l'esile, ma denso canzoniere di un'autrice aristocratica e raffinatissima, profondamente influenzata, oltre che dal Petrarca, dal neoplatonismo di Marsilio Ficino e - forse più ancora - di Leone Ebreo. Tema principale e portante di queste liriche, fra cui spiccano per forza espressiva diversi epigrammi e talune canzoni, è certamente l'amore per Maurice Scève, un sentimento insieme gioioso ed inquieto, complesso ed intenso. Con Scève e l'appassionata Louise Labé, Pernette du Guillet costituisce indubbiamente la terza figura decisiva della poesia lionese rinascimentale in volgare.

Indice

· Prefazione, di Roberto Roversi · Introduzione. Un amore virtuoso nel Rinascimento lionese 1. RYMES DE GENTILE ET VERTUEUSE DAME D. PERNETTE DU GUILLET, LYONNOISE 2. RIME DELLA GENTILE E VIRTUOSA DAMA PERNETTE DU GUILLET LIONESE.