Carocci editore - Per la difesa della cultura

Password dimenticata?

Registrazione

Per la difesa della cultura

Sandra Teroni

Per la difesa della cultura

Scrittori a Parigi nel 1935

Edizione: 2002

Collana: Ricerche

ISBN: 9788843021499

  • Pagine: 256
  • Prezzo:20,90 17,77
  • Acquista

In breve

Tra il 21 e il 25 giugno 1935 si tenne a Parigi il “Congrès international des écrivains pour la défense de la culture”, promosso da un gruppo di scrittori francesi antifascisti di varie tendenze politiche con la collaborazione di scrittori tedeschi in esilio, oltre che di intellettuali sovietici. Vi parteciparono 230 delegati di 38 paesi, tra cui Aragon, Babel', Barbusse, Benda, E. Bloch, Brecht, Breton, Erenburg, Feuchtwanger, Forster, Gide, Huxley, Malraux, Klaus e Heinrich Mann, Mounier, Musil, Nizan, Pasternak, Romain Rolland, Salvemini, Anna Seghers, Tzara. Fu un evento di grande portata simbolica, anche per le divergenze e incomprensioni che ne segnarono i preparativi e lo svolgimento. Il presente volume raccoglie contributi di diversi studiosi sulle questioni più controverse del Congresso: la sua collocazione nella fase di gestazione del Fronte popolare, i rapporti con il movimento comunista internazionale e con il Partito comunista francese, gli atteggiamenti nei confronti dell'Unione Sovietica, il contributo degli esuli tedeschi e della stampa clandestina, le dinamiche interne, la varietà di voci e di stili, le retoriche, la ricezione sulla stampa francese del tempo. Ne nasce una nuova, più complessa lettura del Congresso che, approfondendone il contesto, tiene conto degli esiti e degli sviluppi successivi; una lettura fondata per la prima volta sulla conoscenza diretta di tutti i discorsi pronunciati dagli scrittori.

Indice

Introduzione di Sandra Teroni Sigle ·Convergenze d'intenti e malintesi 1.Il discorso antifascista in Francia di Giorgio Caredda 2.Tra continuità e rinnovamento: la svolta nella politica del Comintern di Claudio Natoli 3.Il Partito comunista francese di fronte all'evento di Sergio Wolikow 4.L'antefatto del 1934 e la controversa delegazione degli scrittori sovietici di Giannarita Mele ·«Diritto di sguardo» e miraggi 5.Difesa della cultura e problematico incontro fra culture di Sandra Teroni 6.Immagini dell'URSS negli anni trenta: il ruolo degli intellettuali di Marcello Flores 7.Gaetano Salvemini: una «nota stonata»' di Enzo Collotti 8.Immagini di mondo, immagini d'artista di Marina Guglielmi ·Da prospettive diverse 9.«I do believe in liberty»: voci della cultura inglese di Luciano Marrocu 10.La letteratura clandestina: il caso di Deutsch für Deutsche di Valentina Serra 11.Riviste tedesche in Francia dal 1933 al 1939 di Maria Sechi 12.«Cet étrange congrès» sulla stampa coeva e nel ricordo di chi lo visse di Mariella Tinti Ladu ·Alla ricerca di un ruolo 13.Che fare di Westminster' La questione dell'eredità culturale di Sandro Maxia 14.Ideologie e retoriche a confronto di Annamaria Laserra 15.«Non dovrebbero più esserci intellettuali»' Parigi 1935 e Lyotard 1983 rivisti oggi di Wolfgang Klein 16.Postfazione di Remo Ceserani Bibliografia degli interventi al Congrès international des écrivains pour la défense de la culture (Parigi, 21-25 giugno 1935) Indice dei nomi